Il centro per minori divide ancora

Swisstxt

15.11.2021 - 20:54

Il centro educativo chiuso per minorenni in difficoltà che dovrebbe sorgere ad Arbedo Castione, cofinanziato dalla Confederazione, divide ancora la politica ticinese.

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
RSI

Swisstxt

15.11.2021 - 20:54

Dei dieci posti letto previsti nella struttura uno – il più contestato – sarebbe riservato all'esecuzione di pene di privazione della libertà. Ed è su questo aspetto che si concentrano le divergenze in sede commissionale.

L'unica voce contraria è quella del PS, che si oppone alla cosiddetta contenzione. A non convincere sono le misure restrittive della libertà, quali ad esempio la possibilità di chiudere in camera il minore.

La prossima seduta è prevista fra due settimane.

Swisstxt