COVID-19: record di pazienti in cure intense in Ticino

Swisstxt / pab

30.11.2020 - 11:10

In terapia intensiva 43 pazienti
tipress

Le cure intense nei nosocomi ticinesi registrano il triste record di letti occupati: sono infatti ben 43 i pazienti nei reparti acuti, cifra mai raggiunta in questa seconda ondata. Nessun morto nei Grigioni.

Sono 128 i nuovi contagi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Ticino. Il dato cumulativo sale così a 15'795 casi di positività. Si ricorda come il lunedì i numeri dei test positivi è sensibilmente più basso che in settimana perché gli studi medici sono chiusi e quindi vengono effettuati molti meno test che durante la settimana.

Gli ultimi dati diffusi dal cantone fanno inoltre stato di 4 nuovi decessi, per un totale di 542.

Ci sono stati 11 nuovi ricoveri. Sono 4 le persone dimesse dagli ospedali. I pazienti affetti da COVID-19 nei nosocomi ticinesi sono attualmente 352, 43 dei quali (il dato più alto dall'inizio della seconda ondata) si trovano in terapia intensiva. Di questi, 27 hanno bisogno di ventilazione artificiale.

Nelle case anziani, i positivi sono ora 284 (+28). Due residenti sono deceduti, per un totale di 230.

Nessuno caso nel Moesano

Le autorità sanitarie hanno annunciato 57 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, un dato in netto calo rispetto al record della vigilia, ma che riflette anche l’abituale flessione dopo la domenica, quando si testa meno.

I casi attivi posti in isolamento sono 665, 13 in meno, mentre 972 persone si trovano in quarantena.

Nessuna nuova infezione è stata registrata nel Moesano, le regioni più colpite sono quelle di Plessur con 17 e Maloja con 12.

Tornare alla home page

Swisstxt / pab