Sessione

Legge Covid e pubblicità tabacco alle Camere

cp, ats

17.3.2021 - 07:30

Il Consiglio nazionale tratterà oggi l'iniziativa popolare che vuole proteggere i giovani dalla pubblicità per il tabacco.
Keystone

Riprendono oggi i lavori alle camere federali. In agenda al Consiglio nazionale (08.00-19.00) le divergenze sulla Legge Covid 19, norma che dovrà essere pronta per le votazioni finali di venerdì affinché possa entrare in vigore subito.

cp, ats

17.3.2021 - 07:30

Questo tema verrà affrontato subito dopo l'elezione, da parte dell'Assemblea federale, di due giudici al Tribunale amministrativo federale. L'agenda delle discussioni contempla anche un dibattito d'attualità sulla pandemia, con richieste al governo che vanno dalla migliore gestione dei dati, alla strategia di vaccinazione e di uscita dalla situazione di crisi attuale.

Tabacco e pubblicità

Altro tema forte della giornata è l'iniziativa popolare che intende proteggere i bambini dalla pubblicità del tabacco. La commissione preparatoria proporrà di respingere la modifica costituzionale. Ricordiamo che sul tema è pendente in parlamento un progetto governativo che va nella stessa direzione dell'iniziativa.

Stranieri e integrazione

Il Consiglio degli Stati (08.15-13.00), che potrebbe tenere anche una seduta pomeridiana, dopo l'elezione dei giudici affronterà la modifica della legge federale sugli stranieri e la loro integrazione. È prevista solo la discussione di entrata in materia.

Lo scorso 16 dicembre, il Nazionale non era entrato in materia su una modifica normativa volta a ridurre gli ostacoli all'accesso al mercato del lavoro e limitare i viaggi alle persone ammesse a titolo provvisorio. La revisione legislativa presentata dall'esecutivo a fine agosto 2020 prevede che le persone ammesse a titolo provvisorio possano cambiare Cantone al fine di esercitare un'attività lucrativa, ma nel contempo vieta i viaggi in patria e in Paesi terzi.

Basta col delitto «passionale»

In seguito la camera tratterà una mozione della «senatrice» Marina Carobbio Guscetti (PS/TI) che chiede una modifica del Codice penale (CP) in merito alla definizione delle violenze commesse sulle donne. La Ticinese vorrebbe sostituire l'"omicidio passionale» con una definizione neutra.

Nella sua mozione, la «senatrice» ticinese auspica la correzione dell'articolo 113 del CP affinché il riferimento alla passione venga eliminato nella versione italiana e francese a favore di un termine neutro, come già in essere nella versione tedesca nella quale si parla di «Totschlag». A detta della consigliera agli Stati, i media utilizzano spesso i termini omicidio «passionale» o delitto «passionale» per riferire di un omicidio tra (ex) partner dove spesso la vittima è la donna. Il movente è qualificato utilizzando lo stesso aggettivo presente nel codice, il cui uso può creare un effetto di attenuazione della responsabilità di chi compie l'atto omicida. La commissione preparatoria proporrà al plenum di respingere la mozione.

Migrazione, asilo, terrorismo

Il plenum dovrà anche affrontare una sessione straordinaria dedicata al tema della migrazione e dell'asilo. Il Nazionale ha già bocciato al riguardo due mozioni dell'UDC che chiedevano di soprassedere al reinsediamento dei migranti la cui identità non è stata accertata o provengono da regioni con una forte presenza di terroristi. L'altra mozione propone che queste persone vengano sorvegliate o poste in luoghi chiusi.

cp, ats