Moutier, pro-giurassiani lanciano campagna

ATS

23.10.2020 - 14:40

Sarà una campagna all'insegna del Covid.
Source: KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

Moutier merita un futuro migliore, un avvenire in seno alla comunità giurassiana: ne sono convinti i promotori del passaggio della cittadina di 7400 abitanti dal cantone di Berna a quello del Giura.

Hanno lanciato oggi la campagna di votazione in vista dell'appuntamento alle urne – il secondo sul tema – del prossimo 28 marzo.

«Vogliamo una campagna positiva e rispettosa, priva di odio», ha affermato il responsabile, Cédric Erard, in una conferenza stampa a Moutier (BE). Il movimento «Moutier ville jurassienne» spiega che dovrà adattare il suo modo di operare, per riguardo alla situazione sanitaria, ma che non intende rinunciare a contattare i cittadini porta a porta. Si ricorrerà anche a mezzi di mobilitazione tradizionali, come i manifesti e gli inserti pubblicitari, ma non mancherà la presenza sulle reti sociali, in modo da dare voce ai giovani.

Secondo Erard la vittoria di misura (137 voti di scarto) nel primo scrutinio – risalente al giugno 2017, annullato a causa di irregolarità in relazione al cosiddetto turismo elettorale – non era dovuta al caso. «Si tratta di confermare quella scelta, affinché Moutier possa vivere pienamente».

La pandemia rappresenta una difficoltà – non si potranno tenere assembramenti – ma anche un'opportunità: «In questi tempi difficili offriamo alla popolazione un progetto per il futuro», ha osservato Laurent Coste, portavoce di «Moutier ville jurassienne».

Tornare alla home page

ATS