Casse malattia

Neopresidente Santésuisse Landolt vuole armonia con Curafutura

wk, ats

23.6.2022 - 10:13

Martin Landolt vuole instaurare un clima di fiducia reciproca tra Santésuisse e Curafutura. (Immagine d'archivio del 2019)
Keystone

Il nuovo presidente di Santésuisse, Martin Landolt, vuole costruire ponti tra Santésuisse e Curafutura, l'altra associazione di assicuratori malattia. Lo ha dichiarato in un'intervista pubblicata oggi dalla Neue Zürcher Zeitung.

wk, ats

23.6.2022 - 10:13

La scissione tra le due organizzazioni non costituirebbe un problema se la coesistenza fosse costruttiva. Ma questa non è l'immagine offerta attualmente dai due attori. Divergenze su alcune questioni sono possibili, ma su quelle fondamentali le due associazioni dovrebbero essere unite, afferma il consigliere nazionale dell'Alleanza del Centro Martin Landolt (GL).

Dovremmo sviluppare progetti comuni e celebrare i successi insieme, ha aggiunto l'ex presidente del Partito borghese democratico. Ciò contribuirebbe a ripristinare la fiducia reciproca.

Il Consiglio federale in qualche modo recentemente ha rilanciato il dialogo tra Santésuisse e Curafutura bocciando il tariffario medico Tardoc e chiedendone una revisione. Il sistema di prezzi era stato elaborato dalla Federazione dei medici svizzeri (FMH) e da Curafutura senza la partecipazione di Santésuisse.

È arrivato il momento di agire per tutti, anche per Santésuisse. «Voglio che lavoriamo insieme in modo costruttivo per migliorare Tardoc. La possibilità di trovare una soluzione c'è», ha affermato.

Alla domanda se stesse lavorando a una fusione delle due associazioni, Landolt ha risposto che ciò non deve essere un obiettivo, ma il logico corollario di una collaborazione basata sulla fiducia.

wk, ats