Asilo

Procedure accelerate, sistema valido, ma non tutto è perfetto

jeko, ats

23.8.2021 - 11:25

Il centro federale di asilo di Embrach.
Keystone

Entrato in vigore due anni, il sistema della procedure accelerate per l'esame delle domande di asilo si è rivelato sostanzialmente valido.

jeko, ats

23.8.2021 - 11:25

Dall'inizio dell'anno, le decisioni respinte dal Tribunale amministrativo federale (TAF) sono chiaramente in flessione, stando alla Segreteria di stato della migrazione (SEM).

Sulla base di una valutazione esterna, le cui conclusioni sono state presentate oggi dalla SEM, le procedure accelerate vengono applicate correttamente. Tale sistema è vantaggioso poiché permette al richiedente asilo di sapere in tempi assai meno lunghi di prima se potrà rimanere in Svizzera oppure se otterrà protezione.

Dopo i problemi iniziali, il rapporto stilato del centro svizzero di competenza per i diritti umani (CSDU) sottolinea che, per quanto riguarda l'esame delle richieste di protezione, si è assistito a un cambiamento significativo negli ultimi mesi che si rispecchia nel minor numero di ricorsi respinti dal TAF. Dall'inizio del 2020, la percentuale di decisioni emesse dalla SEM respinte dai giudici per ulteriori approfondimenti è passato dal 18-19% al 10-11%.

Tuttavia, il CSDU constata che vi sono sempre troppi dossier complessi che vengono trattati mediante una procedura rapida, quando invece dovrebbero essere esaminati in maniera più approfondita.

Per quanto riguarda la fase preparatoria, la SEM ha rilevato che che gli obiettivi sono ancora lungi dall'essere raggiunti: invece dei 21 giorni previsti, una procedura accelerata dura invece 49 giorni in media. Durante questa fase vengono registrate le impronte digitali del richiedente e verificata la sua identità grazie alla banca dati europea Eurodac, per vedere se ha già inoltrato domanda di asilo in un altro Paese europeo oppure se è giunto illegalmente nello spazio Schengen. Oltre a ciò viene controllato lo stato di salute del richiedente, mentre in ulteriori ci si accerta del tragitto percorso per giungere nel vecchio continente.

Il sistema delle procedure accelerate è in vigore dal primo marzo 2019. I richiedenti asilo sono ospitati in centri federali di asilo dove vengono sbrigate simili pratiche. Qui possono far capo a consulenze legali gratuite.

jeko, ats