San Gallo

Rapperswil-Jona non autorizza manifestazione contro misure anti-covid

pl, ats

30.3.2021 - 13:50

Manifestanti riuniti al termine della "Protesta silenziosa" contro le misure anti-Covid che si è svolta il 20 marzo a Liestal (BL).
Keystone

Il comune di Rapperswil-Jona, nel canton San Gallo, ha rifiutato l'autorizzazione ad una marcia di protesta che gli oppositori alle misure contro la pandemia intendevano organizzare il prossimo 24 aprile.

pl, ats

30.3.2021 - 13:50

Organizzatrice della manifestazione è l'associazione «Stiller Protest» (Protesta silenziosa), la stessa che il 20 marzo ha riunito a Liestal (BL) circa 8000 persone, per la maggior parte senza mascherina.

Il municipio di Rapperswil-Jona ha motivato il suo rifiuto con le esperienza fatte durante manifestazioni precedenti dell'associazione. La cifra di 1000 partecipanti attesi dagli organizzatori sarebbe risultata di molto sottostimata, scrive l'esecutivo in una nota.

La prima marcia della «protesta silenziosa» si era tenuta in novembre a Zurigo con circa 50 partecipanti. In dicembre si sono tenute manifestazioni analoghe, con qualche centinaia di persone, a San Gallo, Aarau, Wohlen (AG) e Zugo.

All'inizio di marzo sono state circa 4000 le persone che hanno seguito l'appello della protesta silenziosa nella città vecchia di Coira. Cifra che due settimane più tardi è raddoppiata con la manifestazione a Liestal (BL).

Per motivi analoghi, anche il governo del canton Uri ha vietato a titolo preventivo una manifestazione contro «il diritto di necessità e la legge sul Covid-19» che il «Gruppo d'azione dei cantoni primitivi» intendeva organizzare il 10 aprile in una fattoria alla periferia del capoluogo Altdorf.

pl, ats