Guerra in Ucraina

Svizzera: sei centri per richiedenti d'asilo già pieni

tl, ats

15.3.2022 - 18:24

Rifugiati dall'Ucraina aspettano la registrazione fuori dal Centro federale d'asilo di Zurigo, 13 marzo 2022.
Rifugiati dall'Ucraina aspettano la registrazione fuori dal Centro federale d'asilo di Zurigo, 13 marzo 2022.
KEYSTONE

Si stanno riempendo di rifugiati ucraini i centri federali d'asilo svizzeri: sei di essi erano già ai limiti questo martedì, ha riferito su Twitter la Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

tl, ats

15.3.2022 - 18:24

Si tratta dei centri di Chiasso, Zurigo, Berna, Basilea, Altstätten (SG) e Boudry (NE). Per quanto riguarda Zurigo, ha scritto la SEM sul mezzogiorno, per il resto della giornata non possono più essere effettuate registrazioni.

Non vi è tuttavia un contingentamento per lo statuto di protezione S, ha spiegato un portavoce della SEM all'agenzia Keystone-ATS, e quindi i profughi hanno tempo per registrarsi.

Per i centri federali d'asilo vige un sistema a semaforo: rosso = nessuna capacità, arancio = poca capacità e verde = grande capacità. I sei centri sopracitati, responsabili per l'attribuzione dello statuto S per i rifugiati ucraini, al momento sono tutti rossi.

Il problema sta nella registrazione per lo statuto S: i profughi devono riempire formulari, lasciare le loro impronte e condurre un colloquio. Domenica la SEM aveva annunciato che per accelerare la registrazione vuole puntare sulla digitalizzazione: ad esempio in futuro sarà possibile prenotare appuntamento nei centri direttamente online, per evitare che i rifugiati ucraini debbano aspettare (talvolta) ore davanti ai centri d'asilo.

tl, ats