Svizzera

Via libera dell'Unione Europea al Certificato Covid elvetico

bs, ats

8.7.2021 - 12:45

L'Ue ha riconosciuto il Certificato Covid svizzero. Da venerdì sarà più facile viaggiare in Europa per le persone residenti nella Confederazione.
Keystone

Atteso con ansia, è finalmente giunto oggi il benestare della Commissione europea al Certificato Covid svizzero. Lo hanno comunicato le autorità di Bruxelles.

bs, ats

8.7.2021 - 12:45

Grazie a questa decisione, il certificato emesso in Svizzera sarà valido in tutti gli Stati membri dell'Unione Europea. Dal 1. di luglio, l'UE dispone di un proprio documento che attesta la vaccinazione contro il Covid.

Il riconoscimento da parte europea del certificato svizzero dovrebbe facilitare gli spostamenti delle persone residenti nella Confederazione attraverso il vecchio continente. Da venerdì 9 luglio, coloro che desiderassero recarsi in un Paese Ue, in Norvegia o in Islanda dovranno mostrare alla dogana il Certificato Covid, ottenibile sia in forma cartacea che elettronica.

Grazie al codice QR è possibile sapere se una persona è stata vaccinata, si è sottoposta a un test anticovid o è guarita dal virus. Oltre al certificato dovrà essere mostrato un documento di identità.

Rimangono ancora degli ostacoli

Tuttavia, benché gli spostamenti vengano agevolati, rimangono ancora degli ostacoli dal momento che rimangono in vigore i provvedimenti ad hoc adottati da vari Paesi. In Europa, per esempio, non si è raggiunta un'intesa sulla validità del test PCR. Oltre a ciò le regole divergono sul momento in cui una persona vaccinata può essere considerata del tutto «sicura».

Per viaggiare in alcuni Paesi è anche necessario riempire il formulario denominato «Passenger Locater Form» che consente di rintracciare i viaggiatori.

bs, ats