Via libera a Zurigo al nuovo stadio dell'Hardturm

ATS

27.9.2020 - 19:01

Veduta aerea del sito dell'Hardturm, con lo stadio demolito e i giardini urbani a ridosso della nuova sede della Borsa di Zurigo
Source: KEYSTONE/ENNIO LEANZA

Via libera per il nuovo stadio dell'Hardturm, che sarà costruito assieme a due torri alte 137 metri con 570 appartamenti di lusso e a un complesso con 174 appartamenti a pigione moderata.

I votanti della della città sulla Limmat hanno approvato oggi con una maggioranza del 59,1% il relativo «piano di utilizzazione speciale».

Il nuovo stadio dedicato al calcio, senza pista di atletica e riservato alle compagini cittadine dei Grasshoppers e del FC Zurigo, avrà una capienza di 18'500 spettatori. Dovrebbe essere pronto per la stagione 2022/23.

Zurighesi già a favore del progetto nel 2018

Gli zurighesi si erano già espressi nel 2018 a favore del progetto, con la cessione ad un prezzo preferenziale di 55'000 m2 di terreno al Credit Suisse, che realizzerà a proprie spese lo stadio, il complesso affidato a una cooperativa d'abitazione e i due grattacieli.

Le due torri con gli appartamenti di alto standing sono destinate a diventare le più alte della città e superano l'altezza massima di 80 metri prevista dal piano regolatore.

Il progetto, che sorgerà su uno degli ultimi spazi non costruiti dell'ex quartiere industriale, a ridosso della nuova sede della Borsa di Zurigo, era combattuto da un referendum lanciato dal gruppo d'interesse che si batteva in particolare per il mantenimento dei giardini urbani che ora si trovano su una parte di quei terreni.

La votazione ha fatto molto discutere in città

La votazione ha fatto molto discutere in città. In favore del progetto, denominato «Ensemble», si sono schierati i partiti borghesi e i Verdi-liberali. La maggioranza rosso-verde della città sulla Limmat si è divisa, con la nascita di un comitato a sostegno del progetto che comprendeva i municipali del PS e dei Verdi e il presidente dei Verdi svizzeri Balthasar Glättli.

Il vecchio Hardturm è stato chiuso nel 2007 e demolito nel 2008. I vari progetti per la costruzione di un nuovo stadio sono stati oggetto di lunghe vertenze giuridiche e ricorsi che andavano avanti dagli Anni '90. Dal 2007, le due squadre di calcio cittadine disputano le loro partite al Letzigrund, di proprietà della città ed inizialmente pensato per il meeting di atletica e per le grandi manifestazioni all'aperto.

Tornare alla home page