Aree urbane altamente inquinate: aumenta la percentuale di bambini obesi

Covermedia

9.9.2021 - 16:10

I ricercatori hanno analizzato oltre 2.200 bambini di età compresa tra i 9 e i 12 anni nella città spagnola di Sabadell, il 40% dei quali in sovrappeso o obesi.

Covermedia

9.9.2021 - 16:10

Secondo un nuovo studio, i bambini che vivono in aree urbane con alti livelli di inquinamento atmosferico, rumore e traffico possono essere esposti ad un maggior rischio di obesità infantile.

I ricercatori del Barcelona Institute for Global Health e dell'università Institute for Primary Care Research Jordi Gol hanno analizzato oltre 2.200 bambini di età compresa tra i 9 e i 12 anni nella città spagnola di Sabadell, il 40% dei quali in sovrappeso o obesi.

Gli esperti hanno studiato l'associazione tra fattori urbani – come l'inquinamento atmosferico ambientale – gli spazi verdi, l'ambiente edificato, la densità di stabilimenti alimentari malsani, il traffico stradale e il rumore del traffico stradale, comparandoli all'obesità infantile e ai comportamenti disfunzionali legati al peso, come uno stile di vita sedentario.

«Livelli più elevati di inquinamento atmosferico, traffico e rumore sono stati associati a un indice di massa corporea più elevato e a una maggiore probabilità che il bambino sia sovrappeso o obeso», ha sentenziato l'autore principale dello studio, Jeroen de Bont.

I ricercatori hanno escogitato diverse teorie per spiegare questa associazione.

Ad esempio, l'inquinamento atmosferico potrebbe interrompere i meccanismi molecolari che causano l'obesità inducendo infiammazione o stress ossidativo, alterazione ormonale e adiposità viscerale, oppure il rumore potrebbe influenzare la privazione del sonno e gli ormoni dello stress, che potrebbero aumentare il rischio di accumulare peso.

Inoltre, hanno scoperto che il numero di stabilimenti alimentari malsani in un'area è associato all'obesità infantile, ma non hanno trovato un legame tra l'ambiente urbano e il livello di attività fisica, comportamento sedentario e altri problemi legati al peso.

Gli studiosi hanno anche scoperto che i bambini che vivono in aree più svantaggiate alla periferia della città avevano tassi più elevati di obesità nonostante fossero esposti a livelli inferiori di inquinamento atmosferico, traffico stradale e rumore e avessero accesso a più spazi verdi.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Environment International.

Covermedia