Lego sotto accusa

«Complicata come una donna, ma dotata di istruzioni per l'uso»

France Elodie

19.10.2018

La linea Lego Men è stata presentata in questo modo su Instagram.
capture: PD

Il fabbricante di giocattoli danese Lego ha dovuto bloccare la sua campagna Instagram poiché accusata di sessismo.

Dopo essere stata accusata di sessismo, la Lego è stata costretta a chiudere una campagna pubblicitaria sui social network. Su Instagram, la linea di prodotti Lego Men era stata infatti presentata in questo modo: «Complicata come una donna, ma dotata di istruzioni per l'uso».

Ecco cosa dicevano, allo stesso modo, altre pubblicità: «Non credete a tutto ciò che vi dicono: non è solo una questione di tecnica». O ancora: «4057 pezzi. Quello che si dice un bel bocconcino». Numerosi utenti dei social network hanno anche rimproverato all'azienda di presentare i suoi giocattoli come dei «Man-Haves».

L'ufficio stampa della Lego ha spiegato che i suoi mattoncini sono pensati per entrambi i sessi. Avvicinandosi alle festività natalizie, l'obiettivo della campagna era semplicemente quello di attirare l'attenzione dei giovani tedeschi di sesso maschile. L'azienda ha presentato le proprie scuse per il modo in cui ciò è stato fatto.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page