Mangiamo muesli contro l’artrite

CoverMedia

24.1.2018 - 16:11

Covermedia

Secondo una nuova ricerca, questo portentoso mix per la colazione ha proprietà altamente antinfiammatorie.

Una dieta sana e ricca di fibre comincia con la colazione: e se già è nostra abitudine consumare una tazza di muesli al mattino, siamo già a metà dell’opera. Secondo i ricercatori dell’Università di Erlangen-Nuremberg, in Germania, questa miscela di cereali e frutta secca, solitamente accompagnata da latte (anche vegetale), yogurt o frutta fresca, è in grado non solo di mantenerci sazi più a lungo, ma anche di combattere le infiammazioni batteriche intestinali e prevenire l’artrite.

«Non siamo in grado al momento di fornire raccomandazioni specifiche riguardo ad una dieta anti-batterica, ma mangiare muesli ogni mattina, e combinarli ad una buona dose di frutta e verdura durante la giornata, contribuisce a mantenere una grande varietà di specie di batteri nell’intestino», ha spiegato il leader dello studio Mario Zaiss.

Un’alimentazione ricca di fibre, infatti, può alterare il microbiota umano (la flora intestinale) in modo tale da aumentare la formazione di acidi grassi a catena corta – in particolare il propionato. Una maggiore concentrazione di acidi, per esempio nel midollo spinale, può causare una riduzione nel declino osseo, dunque rallentare considerevolmente il processo di degradazione delle ossa.

Il team di ricerca spera che questi risultati possano presto essere presto impiegati per sviluppare nuove terapie di prevenzione di varie malattie tra cui quelle delle articolazioni, per curare l’osteoporosi, ma anche le malattie del cuore, il diabete e l’obesità.

I muesli sono eccellenti anche per migliorare la digestione, e sono perfetti alleati della nostra forma fisica.

La ricerca è stata pubblicata nella rivista scientifica Nature Communications.

Tornare alla home page

CoverMedia