Campione, alla sbarra in 18

SwissTXT

24.10.2020 - 12:12

Source: keystone

Un dissesto da 61 milioni di franchi nelle casse del Comune di Campione d'Italia causati da una serie di illeciti nel rapporto con il Casinò, portato al fallimento nel 2018 con 130 milioni di euro di debiti e 500 impieghi persi.

La Procura di Como ha chiesto il processo per 18 amministratori, compresi due ex sindaci. Chiesta una sola archiviazione. Le accuse vanno dall'abuso d'ufficio al falso in bilancio, per passare al falso in atto pubblico. L'udienza preliminare, come scrivono La Provincia e Il Giorno, non è ancora fissata. Tutto ruota attorno al Casinò e ai soldi che la casa da gioco doveva annualmente al Comune, azionista unico.

Tornare alla home page

SwissTXT