Scatti da brividi

I selfie più vertiginosi e più pericolosi

jfk

9.10.2018

Miliardi di selfie noiosi invadono gli smartphone e i social network di tutto il mondo. Ma quando alcuni spericolati come quelli che mostriamo in questa galleria d'immagini scattano foto sospesi nel vuoto, davanti ad un muro di fuoco o immersi nei fondali marini, il risultato è assolutamente spettacolare.

Alcuni fotografi amatoriali non esitano a sfidare la potenza dei fenomeni naturali, altri cercano incontri ravvicinati con animali selvatici sulla terra o in acqua. Nik Halik, ad esempio, ha osato avventurarsi sul cratere del vulcano Benbow, situato su un'isola dell'arcipelago Vanuatu, per immortalare la lava bollente sullo sfondo. Malgrado il calore e i gas tossici.

Tra coloro che cercano l'adrenalina, c'è poi chi si è fatto venire la pelle d'oca immergendosi in mezzo a squali, meduse o coccodrilli. Kim Wolhuter, invece, ha osato un «bacio eschimese» con una iena selvatica. E Thiago Correa è emerso dalla botola di servizio della statua del Cristo Redentore a Rio de Janeiro. Se alcuni ricordi delle vacanze finiscono inevitabilmente nel dimenticatoio, queste fotografie saranno certamente conservate a lungo.

Vulcano gigante in Giappone

Faglia gigantesca in Africa

Tornare alla home page