Impianti di risalita, si temono tagli

SwissTXT

15.8.2020 - 19:49

I gestori degli impianti di risalita minori in Ticino temono un taglio dei finanziamenti, visto che dalla concessione dell'ultimo credito quadro le stazioni si sono ridotte da nove a otto con la chiusura di Cardada-Cimetta.

Anche in vista della scadenza, l'anno prossimo, del periodo contemplato per l'assegnazione di quei contribui, l'associazione mantello ha deciso d'inoltrare al cantone la richiesta per ottenere almeno la stessa cifra così da garantire la continuità. Dei 260'000 franchi attribuiti, 50'000 erano destinati al funzionamento delle installazioni locarnesi, 50'000 franchi che potrebbero essere vitali in un periodo di crisi come quello attuale.

Tornare alla home page

SwissTXT