Questo yacht ecologico dovrebbe poter viaggiare 60 giorni senza pause

21.11.2018 - 12:07, jfk

Una futurista vela da kite-surf contribuisce a trainare lo yacht ecologico «Green Expedition».
Immagine: Dukas
La superficie esterna dell'imbarcazione è ricoperta da pannelli solari, per un totale di più di 200 metri quadrati.
Immagine: Dukas
La «Green Expedition» può raggiungere la velocità massima di 15 nodi, che corrisponde a circa 28 km/h.
Immagine: Dukas
Lo yacht è disponibile in diversi colori.
Immagine: Dukas
In caso di noia a bordo, potete optare per un'uscita in jet-ski.
Immagine: Dukas
Grazie al suo sistema di propulsione, la «Green Expedition» dovrebbe poter rimanere in alto mare per 60 giorni senza interruzioni.
Immagine: Dukas
La nave ospita anche due piccoli sottomarini che possono arrivare a 300 metri di profondità.
Immagine: Dukas
Grazie allo scafo in acciaio estremamente robusto, lo yacht può anche attraversare le acque dell'Artico.
Immagine: Dukas
Il prezzo - più di 100 milioni di franchi - è allo stesso modo poco convenzionale.
Immagine: Dukas
Lo svedese Dennis Ingemansson, che ha progettato lo yacht, è fiero di annunciare che «nessuna imbarcazione costruita in precedenza disponeva di simili caratteristiche ecologiche».
Immagine: Dukas
Lo yacht con il suo scafo in acciaio consentirà di partire per spedizioni nelle acque meno ospitali del mondo.
Immagine: Dukas

Dotata di pannelli solari, di generatori eolici e di una vela che assomiglia ad un paracadute, la «Green Expedition» dovrebbe disporre di un'autonomia da far impallidire le imbarcazioni di lusso tradizionali. Tuttavia, il prezzo di questo super-yacht ecologico non ha, allo stesso modo, nulla di convenzionale.

Lunga 65 metri e pesante 1400 tonnellate, questa imbarcazione dovrebbe non soltanto mettere a posto la coscienza dei passeggeri, ma anche offrire loro un viaggio indimenticabile. Secondo il «Daily Mail», oltre ad essere dotata di una piscina all'aperto, che può essere riscaldata per i più freddolosi, può vantare anche dei jet-ski, un eliporto e dei piccoli sottomarini, che possono raggiungere i 300 metri di profondità. 

Tuttavia, il principale vantaggio della «Green Expedition» è legato alla possibilità di essere spinta da energie rinnovabili. Se infatti la superficie è ricoperta da pannelli solari, per un totale di più di 200 metri quadrati, anche altri sistemi permettono di sfruttare il vento e le correnti marine.

Mentre gli yacht tradizionali sono concepiti per navigare per alcuni giorni, o al massimo settimane, questa imbarcazione dovrebbe poter rimanere in alto mare senza interruzioni per 60 giorni. Permetterà dunque di percorrere itinerari e tragitti inabituali e raggiungere le destinazioni più lontane.

Va detto però che il motore ibrido di questo yacht non può girare completamente senza diesel, poiché i pannelli solari non possono assicurare una potenza sufficiente. Particolarmente sicuro di lui, il progettista Dennis Ingemansson ha tuttavia confidato al «Daily Mail» che «nessuno yacht costruito in precedenza può vantare caratteristiche ecologiche simili».

Dal momento che l'imbarcazione dispone di uno scafo in acciaio estremamente robusto, i suoi dodici passeggeri e sei membri dell'equipaggio potranno decidere di partire per spedizioni nelle acque inospitali dell'Artico. A condizione di essere particolarmente amici del proprietario, che dovrà sborsare più di 100 milioni di franchi per acquistare questo gioiello ecologico.

Su uno yacht come James Bond

I migliori yacht del mondo

Tornare alla home page

Altri articoli