Alberto Angela: derubato in aereoporto

CoverMedia

20.2.2018 - 13:11

Source: Covermedia

Amara delusione per il divulgatore scientifico privato di una preziosa scoperta archeologica.

Alberto Angela pochi anni fa è stato derubato di preziosi reperti archeologici.

Evento che ha portato il noto volto della Rai ad abbandonare il sogno di ricucire la storia milionaria dell’uomo, seguendo invece le orme del padre Piero.

«Arei potuto diventare forse un archeologo famoso quando in Tanzania e in Congo trovai due pezzi molti importanti tra cui un cranio di due milioni di anni fa», ha raccontato Alberto Angela in occasione del Tourisma al Palazzo dei Congressi di Firenze, secondo Il Giornale.

«All’aeroporto però rubarono una borsa, era quella con i reperti che avevo trovato e la storia finì lì. Poi è iniziata quella come divulgatore tv».

In occasione del Salone internazionale dei Beni culturali e dell’Archeologia, il 55enne è stato raggiunto da una platea di oltre 23mila Angelers, ovvero il fan club che segue l'Alberto nazionale ovunque, seguito a cui ha dedicato anche un paio di battute sulle famigerate fake news: «Molte idee, tra cui le fake news per esempio passano dal web e bisogna avere sempre un approccio scientifico. È chiaro che se senti qualcosa devi cercare un riscontro. Ci vuole buon senso sennò è come tornare nella savana ovvero in un mondo in cui devi stare attento a chi incontri».

Tornare alla home page

CoverMedia