BTS: pioggia di critiche per il concerto in Arabia Saudita

CoverMedia

2.10.2019 - 16:34

BTS perform on Good Morning America in NYC Featuring: BTS Where: NYC, New York, United States When: 15 May 2019 Credit: Patricia Schlein/WENN.com
Source: Patricia Schlein/WENN.com

Le superstar del K-Pop accettano di esibirsi nel Medio Oriente sollevando una valanga di polemiche.

Continua la tournée mondiale dei BTS chiamata World Tour Love Yourself: Speak Yourself, che riprenderà sul palco del King Fahd International Stadium di Riyadh, in Arabia Saudita, come richiesto dal principe ereditario Mohammad bin Salman.

Da quando il gruppo ha annunciato la data, tuttavia, è pioggia di critiche, dato che il monarca è stato accusato (tra le altre cose) di essere implicato nell’omicidio del giornalista del Washington Post Jamal Khashoggi.

«Non dico che è una cosa facile», spiega la popstar RM in un’intervista con il magazine Hollywood Reporter. «Ma siamo stati ufficialmente invitati ed è passato un bel po' di tempo dalla nostra ultima performance in Medio Oriente. Credo che l’ultima volta sia stata a Dubai nel 2015».

La co-star coreana Jimin aggiunge: «Per farla breve, se c'è un posto in cui la gente vuole vederci, noi ci andremo. È così che ci sentiamo, davvero».

RM continua: «Noi non affrontiamo grandi questioni come la guerra o la pace, la povertà o la fame nel mondo. Ci sono tantissime questioni, sia negli USA che in Corea, ma credo che il nostro messaggio sia: amiamo noi stessi, ed apprezziamo le piccole cose».

Tornare alla home page

CoverMedia