Filippo Magnini assolto dall’accusa di doping

CoverMedia

28.2.2020 - 11:11

Source: Covermedia

A causa della condanna l’atleta aveva ricevuto una sentenza di primo grado e una squalifica di quattro anni.

Filippo Magnini è stato definitivamente scagionato dal TAS dall’accusa di doping.

Nel 2018, il Tribunale Nazionale Antidoping italiano TNA aveva squalificato lo sportivo per quattro anni - sia in primo che in secondo grado - per aver tentato, secondo i magistrati, di utilizzare sostanze dopanti. Che in base all’articolo 2.2 del codice Wasa equivale ad averle usate.

Tuttavia, sapendo di essere nel giusto, Magnini non ha desistito e nel 2019 ha fatto appello al TAS (Tribunale arbitrale dello sport), che il 27 febbraio ha fatto decadere le accuse del nuotatore, revocando di conseguenza definitivamente la squalifica.

«HO VINTO. Il TAS mi ha assolto in pieno da ogni tipo di accusa», ha fatto sapere Filippo Magnini via Instagram.

«È sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia».

Fra le prime a leggere il post, la fidanzata di Filippo, Giorgia Palmas si è unita ai festeggiamenti social commentando: «La verità alla fine vince sempre amore mio».

Tornare alla home page

CoverMedia