Harry e Meghan: bocciato il nuovo marchio Archewell

CoverMedia

19.6.2020 - 11:11

I due coniugi hanno ricevuto un avviso di irregolarità da parte degli esaminatori, secondo cui gli intenti della non profit sarebbero «vaghi e indefiniti».

Il principe Harry e la moglie Meghan Markle si sono visti respingere la richiesta per registrare negli Stati Uniti il loro nuovo marchio Archewell.

A marzo, la coppia aveva presentato la documentazione necessaria per brevettare il nome della loro non-profit: una crasi tra il nome del loro primogenito, Archie, e Well che richiama gli intenti benefici dell’associazione.

Il Patent and Trademark Office - organismo amministrativo incaricato di rilasciare i brevetti negli USA -, ha però rigettato la domanda: il modulo sarebbe «troppo vago e indefinito» tanto da ricevere un avviso di irregolarità da parte della commissione esaminatrice.

Secondo la domanda presentata inizialmente, gli scopi della charity includono l’educazione e l’assistenza, oltre all’istituzione di raccolte fondi per altre non profit e l’apertura di un sito web per fornire informazioni utili su «nutrizione, salute generale e salute mentale».

Oltre alla vaghezza dei prodotti e dei servizi erogati dall’organizzazione, Harry e Meghan non avrebbero pagato la corretta somma di denaro, utile per ottenere un marchio registrato.

I due coniugi e il loro legale Marjorie Witter Norman hanno ora sei mesi di tempo per rispondere alla notifica, che riporta la data del 2 giugno: in caso contrario, la pratica verrà definitivamente cestinata.

Tornare alla home page

CoverMedia