Reali

Harry, la vita da reali? «Come nel Truman Show o in uno zoo»

SDA

16.5.2021 - 00:53

«Un misto tra il Truman Show e lo zoo». Così il principe Harry ha descritto la vita da reale in un'intervista a Dax Shepard per il suo podcast «The Armchair Expert».

Il principe Harry
Il principe Harry
KEYSTONE

SDA

16.5.2021 - 00:53

Le dichiarazioni del principe Harry arrivano solo a poche settimane di distanza dall'intervista con Oprah Winfrey lo scorso marzo, che avevano profondamente scioccato il Regno Unito, diventando nel contempo virale.

Di fronte alle telecamere della celebre conduttrice Harry e Meghan avevano accusato un membro non identificato della famiglia reale britannica di mettere in discussione il colore della pelle del loro bambino non ancora nato. Harry aveva anche affermato che la sua famiglia e il principe Carlo «lo hanno letteralmente tagliato fuori» all'inizio del 2020.

Le accuse di Harry e Meghan, che si sono trasferiti a Montecito, a nord di Los Angeles, in California, nel marzo 2020 con Archie, il loro primogenito di due anni, e che sono in attesa di una figlia per l'estate, hanno fatto precipitare la monarchia britannica nella sua crisi più profonda dalla morte accidentale della principessa Diana nel 1997.

«Spezzare la catena del dolore»

Nel podcast di Dax Shepard il duca di Sussex ha rivelato che avrebbe voluto lasciare la famiglia reale già quando aveva 20 anni e spiegato che ha preso alla fine quella decisione per interrompere il circolo di «dolore o sofferenza» che aveva vissuto durante la crescita.

Avrebbe fatto di tutto per spezzare la catena di dolore – il suo dolore, quello dei suoi genitori – per scongiurare che arrivasse ai suoi figli. Insomma per Harry la sua «rottura» con Buckingham Palace era necessaria per respirare.

Lasciare quella vita asfissiante che descrive come «uno zoo o il Truman Show». E approdare negli Stati Uniti, cosa che «non era certo nei piani» dice, ma dove adesso può andare in bici con il piccolo Archie senza sentirsi assediato.

Harry ammette – ma del resto non ne aveva mai fatto mistero – che per lui esiste un prima e un dopo Meghan. Con lei, ha detto, ha affrontato i suoi sentimenti, ha parlato, decidendo come conseguenza di andare in terapia: «Improvvisamente è stato come se la bolla fosse esplosa».

Si sente più rilassato

In 90 minuti di intervista Harry fa un viaggio a ritroso nella sua vita «di privilegio» fra palazzi e castelli, figlio di una fiaba «andata male», e descrive in dettaglio una sofferenza antica: «Non voglio questo lavoro. Non voglio essere qui. Non voglio farlo. Guarda cosa ha fatto a mia madre, come potrò mai avere una famiglia sapendo che accadrà ancora?», pensava già a vent'anni, racconta.

A 36, con un oceano che lo separa dai palazzi e dai castelli, di sè marito e padre e della sua vita in California dice: «Vivere qui adesso mi permette di alzare la testa e mi sento diverso, le mie spalle sono più rilassate. Lo sono anche le sue (della moglie Meghan ndr). Posso camminare sentendomi un po' più libero, posso portare Archie in bici, non avrei mai avuto la possibilità di farlo».

Non punta il dito contro nessuno

Però accuse non ne vuole muovere: «Non credo si debba puntare il dito contro qualcuno o attribuire colpe. Ma di sicuro da genitore, se si è vissuto del dolore a causa della sofferenza vissuta magari da mio padre o dai miei genitori, ebbene voglio di certo assicurarmi di non tramandare quella sofferenza e di spezzare la catena».

Harry e Oprah Winfrey collaboreranno in una serie di documentari sulla salute mentale, «The Me You Can't See», che debutta il 21 maggio su Apple TV+.  

La famiglia reale tace

Un nuovo colpo per la famiglia reale britannica di recente privata della figura del principe Filippo che ha avuto un ruolo centrale nella vita più intima dei Windsor.

I quali però si guardano bene dal reagire pubblicamente a quest'ultima intervista americana: «Non che a palazzo non se ne parli in privato» precisa il royal correspondent Jonny Dymond, sottolineando che secondo diverse delle sue fonti sarebbe convinzione diffusa che «Harry era felice del suo ruolo, prima di Meghan».

SDA