Hilary Swank

Hilary Swank: trovato l’accordo nella causa legale con SAG-AFTRA

Covermedia

12.8.2021 - 11:10

Hilary Swank
Hilary Swank

Caso chiuso tra l’attrice di «Million Dollar Baby» e i boss dello Screen Actors Guild – American Federation of Television and Radio Artists.

Covermedia

12.8.2021 - 11:10

Hilary Swank ha raggiunto un accordo legale con la federazione americana SAG-AFTRA.

La 47enne aveva denunciato i boss del sindacato per gli attori di cinema e tv con l’accusa di sessismo, dopo la negata richiesta di coprire le spese mediche per un problema di salute dell’attrice, la formazione ricorrente di cisti ovariche.

Secondo il SAG non vi erano «sufficienti ragioni mediche per trattare o monitorare le cisti che non riguardassero un trattamento contro la sterilità», come riportato da The Wrap.

Nei documenti legali la star cita il romanzo di Margaret Atwood «Il racconto dell'ancella»: «Come sanno tutti gli storici, il passato è un grande buio, pieno di echi».

A suo avviso, il rifiuto della federazione era «incredibilmente antiquato», dato che riteneva che «l’unico scopo di una donna, e in particolare delle sue ovaie, fosse quello di procreare».

La Swank soffre di endometriosi dal 2008. Le spese per i trattamenti erano state coperte fino ad una nuova clausola della SAG-AFTRA introdotta nel 2012.

«La mia speranza è di dar voce alle altre donne», ha detto Hilary spiegando la denuncia. «SAG/AFTRA Healthplan dichiara di trattare e proteggere tutti i suoi membri in modo equo. Non credo che questo sia vero. Se sei una donna e soffri di problemi di salute femminili, non ho dubbi che sarai d’accordo con me. Se siete uomini, chiedete alle vostre madri, alle vostre figlie, sorelle, o alla vostra fidanzata. Io so già la risposta. Sto denunciando SAG/AFTRA. È ora di essere trattate nel modo giusto».

Covermedia