James Franco: denunciato da un ex studente

CoverMedia

2.3.2018 - 11:12

Source: Covermedia

L’aspirante sceneggiatore Ryan Moody ha accusato l’attore e regista per mancati pagamenti, in riferimento alla loro collaborazione per il film «The Disaster Artist».

Nuovi problemi legali per James Franco.

Dopo le accuse di molestie sessuali, costategli la nomination agli Oscar, l’attore americano è stato citato in giudizio da un suo ex studente per mancati pagamenti.

Ryan Moody sostiene di aver lavorato come assistente di Franco durante le sue lezioni alla UCLA di Los Angeles.

Come racconta Deadline, durante la loro collaborazione, Moody ha contribuito in maniera significativa alla scrittura della sceneggiatura del film «The Disaster Artist», ispirato al libro The Disaster Artist: My Life Inside the Room.

Come compenso, l’aspirante sceneggiatore ha ricevuto appena 4000 euro, in attesa di una ulteriore somma, che però sostiene di non aver mai ricevuto.

Nel suo esposto Moody ha inoltre citato i production partners di James, la RabbitBandini e la Point Grey, accusandoli di non avere alcune intenzione di versare la somma che gli spetterebbe.

La sceneggiatura del film, attribuita a Scott Neustadter e Michael H. Weber, è in corsa per un premio nella notte degli Oscar.

Moody e Franco hanno stretto amicizia nel 2012, dopo essersi conosciuti alle lezioni «non ufficiali» di Adaptation and Collaboration all’Università di Los Angeles.

Lo studente impressionò James per il suo talento, tanto da spingere l’attore 39enne a nominarlo come supervisore dei suoi corsi nell’anno successivo.

Nella sua denuncia, Moody racconta di aver visitato nel 2013 il set di Vancouver di «The Interview», opera di Seth Rogen e dello stesso Franco, che nella circostanza gli avrebbe parlato delle sue intenzioni di adattare il libro per un nuovo film.

Moody insiste nel dire di aver lavorato a tempo pieno su «The Disaster Artist» per i successivi quattro mesi, prima che Franco gli comunicasse che gli executives del progetto avrebbero voluto sostituirlo con dei più esperti sceneggiatori alle fine del 2014.

A sostegno della sua tesi, Moody ha conservato delle e-mail, intercorse tra lui e James in quel periodo.

Tornare alla home page

CoverMedia