Johnny Depp

Gli sms shock inviati a Paul Bettany: «Bruciamo Amber Heard»

Covermedia

22.4.2022 - 11:10

Johnny Depp

L’attore è tornato in tribunale per il processo contro l’ex moglie.

Covermedia

22.4.2022 - 11:10

Sono stati letti ad alta voce i messaggi shock inviati da Johnny Depp a Paul Bettany. Nel terzo giorno di processo, gli sms, violenti e inquietanti della star de «I Pirati dei Caraibi» sono stati letti in aula come prova dei presunti abusi sull’ex moglie Amber Heard.

L’attore ha trascinato in tribunale la Heard con l’accusa di diffamazione, dopo averlo definito (pur non facendo il suo nome) come un «picchiatore di mogli» in un articolo apparso nel 2018 sul Washington Post, e per cui è scattata la contro-denuncia della 36enne.

Come riporta Just Jared, il primo messaggio inviato da Depp a Bettany, datato giugno 2013, recita: «Bruciamo Amber».

L’attore di «Avengers» ha così risposto: «Non sono sicuro che dovremmo bruciare Amber. È una compagnia deliziosa ed è un piacere per gli occhi. Potremmo certamente eseguire un test di annegamento. Idee? Tu hai una piscina».

«Anneghiamola e poi bruciamola!!! Scop**** il suo fott*** cadavere dopo essermi accertato che sia morta», ha risposto Depp. «È il mio pensiero interamente. Dobbiamo esserne certi prima di dichiarala una strega», ha aggiunto Bettany.

La dipendenza da droghe e alcol

Un secondo scambio di messaggi, datato maggio 2014, proverebbe invece secondo i legali della Heard, la dipendenza da droghe e alcol di Depp.

«Ho bevuto tutta la notte prima di accompagnare Amber per un volo a Los Angeles. Niente cibo per giorni. Solo polvere, mezza bottiglia di whisky, mille red bull, pastiglie, due bottiglie di champagne... devo ammettere che sono troppo fo*** in testa per sfogare la mia rabbia verso colei che amo anche per poche ragioni, sono troppo vecchio per essere quella persona, ma le pillole vanno bene».

Il 58enne si è poi definito come un «aggressivo e arrabbiato motore in un f**** blackout».

Precedentemente, Johnny aveva testimoniato di aver bevuto soltanto un bicchiere di champagne prima di salire su un volo privato per Boston. Ha poi ammesso di provare «vergogna» per alcuni dei suoi messaggi.

Depp tornerà a parlare dal banco dei testimoni presso la Fairfax County Courthouse, in Virginia, lunedì.

Covermedia