Spettacolo

Justin Bieber lancia le uova al vicino di casa: il caso è chiuso

CoverMedia

19.11.2018 - 13:12

Source: Covermedia

Dopo oltre 4 anni, il cantante ha risolto la causa intentatagli dagli ex vicini di casa per atti vandalici.

Si è finalmente conclusa la causa civile riguardante l’ormai famigerato “lancio d’uova” di Justin Bieber ai danni degli ex vicini di casa.

Il cantante canadese è stato impegnato per oltre quattro anni in una battaglia legale contro i coniugi Jeffrey e Suzanne Schwartz, che lo hanno denunciato nel gennaio 2014 per atti vandalici, per quanto accaduto all’esterno della loro abitazione di Calabasas, California.

Bieber era stato inizialmente condannato a un periodo di libertà vigilata e a pagare una cifra da 80mila dollari (70mila euro circa).

La battaglia però era proseguita con gli Schwartz che avevano richiesto un’ulteriore somma di denaro per risarcimento danni morali e per i risvolti emotivi avuti dall’episodio.

Bieber, che non vive più in quel quartiere, decise di offrire una somma da 25mila dollari (21mila euro), trovando l’opposizione dei due vicini, che invece hanno continuato a pretendere l’esorbitante cifra da 1 milione di dollari (875mila euro).

Il processo è più volte slittato a causa delle ripetute assenze in aula di Bieber, per cui il 24enne ha pagato una multa da 7.500 dollari (6.5 mila euro).

Justin ora ha deciso di risolvere la causa, accordandosi privatamente con gli Schwartz.

Da quanto emerso dalle carte legali, ottenute da The Associated Press, la causa risulta chiusa, sebbene i dettagli dell’accordo non siano stati resi noti.

Al momento Justin si è rifiutato di aggiungere ulteriori commenti.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia