Mercedesz Henger si scaglia contro la madre Eva: «Mi chiamava cicciona»

CoverMedia

22.10.2020 - 11:13

Source: Covermedia

L’attrice hard polemizza sul fisico della figlia Eva. Lei risponde: «Quando ero più piccola mi insultava».

L'acredine tra Mercedesz Henger e sua madre Eva si è oramai cementata.

A dimostrazione dei cattivi rapporti che corrono tra le due donne, giunge ora una dura dichiarazione dell'attrice. La quale, parlando con Nuovo, ha bocciato in pieno il nuovo fisico palestrato di Mercedesz.

«Mi dispiace che si sia trasformata così, io la trovavo molto più bella prima. La sua nuova immagine non coincide col mio gusto, preferisco una maggiore femminilità», dice Eva Henger al settimanale, riferendosi alla 29enne.

«Se però lei si piace così, io sono contenta per lei. Conoscendola e sapendo che è un ragazza abbastanza fragile, spero solo che non l’abbia fatto per piacere a qualcun altro. I rapporti tra me e mia figlia Mercedesz Henger non sono certo migliorati, però non ho più voglia di polemizzare con lei. Oggi tra noi non c’è più alcun tipo di rapporto, ma per me va bene così. È arrivato il momento di dire basta, ritengo che ci sia un limite a tutto».

In risposta alle parole di Eva arrivano via social alche quelle di Mercedesz, che rivela in una serie di Storie Instagram alcuni spiacevoli aneddoti del passato di famiglia.

«Non la sento da mesi e mi sta bene così. Mi spiace dirlo ma io sono molto più serena. Non la sento da mesi e lei continua a punzecchiarmi a distanza. Mi possono giudicare tutti, ma io non penso di aver esagerato con la palestra e di essere un uomo. Anzi, io vorrei essere ancora di più. Poi io mi amo così, a me piace il mio fisico», afferma la fidanzata di Lucas Peracchi su IG. Aggiungendo con acredine: «Detto da una madre come lei… una mamma che, quando ero più in carne, mi assillava col fatto che fossi una cicciona. Quando avevo l’acne mi diceva che facevo schifo e mi ha fatto anche piangere. Le poche volte che mi faceva un complimento dubitavo della genuinità del complimento perché mi faceva solo insulti. Si domandasse come mai sono fragile e la smettesse di criticarmi. Le uniche note negative adesso sono le sue frasi contro di me. Io vado avanti per la mia strada e spero che lei la finisca e faccia lo stesso».

Tornare alla home page

CoverMedia