Intervista doppia

Pippo Baudo e Fabio Rovazzi commentano il primo incontro

16.11.2018

Pippo Baudo (a destra) e Fabio Rovazzi (a sinistra) sono i nuovi conduttori di Sanremo Giovani
Immagine: Covermedia

La coppia che il 20 e 21 dicembre prenderà le redini di Sanremo Giovani si è conosciuta questa settimana negli studi Rai di via Nomentana.

Pippo Baudo e Fabio Rovazzi hanno rilasciato la prima intervista di coppia.
Le due icone dello spettacolo, fra cui corrono ben 58 anni di distanza, il 20 e 21 dicembre 2018 saliranno sul palco dell’Ariston per condurre Sanremo Giovani: atteso evento che questa settimana li ha fatti incontrare per la prima volta sotto lo stesso tetto.


«Su Rovazzi? Qualcosa sapevo, adesso mi informerò. Ma mica tanto! Mi piace conoscerlo sul palcoscenico. È molto più divertente, improvvisando», ha dichiarato Pippo Baudo a TV Sorrisi e Canzoni.


«Fra le sue canzoni conoscevo “Andiamo a comandare” è diventata un tormentone. Quella che ha fatto con Morandi (“Volare”, ndr) è molto divertente. La cosa interessante è che le sue canzoni sono come dei piccoli musical, che lui tra l’altro accompagna con filmati molto interessanti. In uno c’è anche una mia foto, quindi era destino che ci incontrassimo».


Rovazzi si è dichiarato molto più ferrato sul passato di Baudo, ma ha svelato di essere anche intimorito dalla sua «ingombrante» presenza.


«Ha condotto praticamente qualsiasi cosa. Cosa non ha condotto? Questa è la domanda più difficile nella “Top 10” delle domande difficili su Pippo Baudo. So che è uno molto “aggressivo”, nel senso che si prende il 99% del palco e la cosa mi spaventa. Però dai, penso che riuscirò a collaborarci».

Curiosità da star

Tornare alla home page