Rosario Dawson: stuprata e molestata da bambina

CoverMedia

27.1.2018 - 13:12

Covermedia

La popolare attrice ha confidato di non aver avuto un’infanzia facile e di essere stata vittima di ripetuti abusi.

Rosario Dawson è stata fin da subito una grande sostenitrice del movimento femminile #MeToo e solo ora ha chiarito quanto sia importante per lei questa battaglia. L’attrice ha infatti confessato di essere stata stuprata e molestata quando era solo una bambina.

«Il mondo è stato così fin da quando ero piccola», ha confidato a Morado Lens.

«Scoprire di queste molestie sul posto di lavoro non è stata di certo una novità per me ma allo stesso tempo non mi ha lasciato indifferente», ha spiegato Rosario.

Nonostante tutto, la Dawson vuole mantenere un atteggiamento positivo e ottimista nei confronti della vita. Perché non esistono solo le cose brutte, ma ci sono anche tanti motivi per cui sorridere.

Inoltre la morte della cugina Vaneza Ines Vasquez - deceduta nel 2017 a soli 26 anni per cause naturali - ha spinto l’interprete di Sin City a vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo, a godere di ogni momento.

«Non voglio vivere in preda al panico», ha assicurato Rosario Dawson, che presto comparirà nella quarta stagione di Jane The Virgin.

Tornare alla home page

CoverMedia