Sabrina Ferrilli: «La mia è un'anima antica»

CoverMedia

19.10.2020 - 16:32

Source: Covermedia

L'attrice romana parla del suo approccio alla vita: «C’è in me una parte “cazzara”, spiritosa e però, se ti soffermi, esce questa anima “vecchia”».

Sabrina Ferilli si è sbottonata su un misterioso lato del suo carattere.

Lo ha fatto nell'ultima intervista concessa a iO Donna, in cui spiega di avere tratti profondamente malinconici che derivano da un'approccio alla vita «antico».

«Non è qualcosa di consapevole. Credo dipenda dall’approccio “antico” che ho verso la vita. C’è in me una parte “cazzara”, spiritosa e però, se ti soffermi, esce questa anima “vecchia”… A Fiano Romano sono cresciuta fra persone anziane che mi hanno amato e protetto, ho avuto un rapporto viscerale con loro. Mi sono trovata benissimo, mi sono divertita. E ho “assorbito” quell’essere più legata al passato che al presente o al futuro», spiega al magazine Sabrina Ferilli.

A condividere la suggestiva sensazione emanata dall'attrice è anche Paolo Sorrentino.

«Mi ha affidato un ruolo “mistico” in “La grande bellezza” perché diceva che nei miei occhi c’era la dose più alta di malinconia e di mistero che avesse mai visto».

Con gli anni e l'esperienza la Ferilli ha fatto emergere altre qualità.

«Sono un filo meno rigida, più sbarazzina, più avventurosa, mi diverto un po’. La vita, con la sua precarietà, con l’assoluta relatività, mi ha regalato un approccio più leggero. Anche rispetto al rapporto con il tempo che passa: è una cavolata sbandierare che siamo soddisfatte delle nostre rughe (chi lo è?), però non può essere un motivo per amareggiarsi. Bisogna saper lasciare andare. Sono una materialista idealista e, soprattutto, una donna pratica».

Tornare alla home page

CoverMedia