«Non dire gatto ...

A Liverpool si prepara il mega-party per il «quadruplo»

bfi

4.5.2022

epa07620817 Liverpool supporters greet the team during the Liverpool victory parade in Liverpool, Britain, 02 June 2019. Liverpool FC won the UEFA Champions league final against Tottenham Hotspurs at the Wanda Metropolitano stadium in Madrid, Spain. EPA/JON SUPER
2 giugno 2019, tifosi e squadra festeggiano la vittoria in Champions League per le strade di Liverpool. 
KEYSTONE

Finale di Champions League, finale di FA Cup, un solo punto dal City in Premier League e Carabao Cup già messa in bacheca. Nella città dei Beatles ci si prepara per una festa senza eguali, quella del possibile «quadruple».

bfi

4.5.2022

È il bus linea 68 che collega Anfield a Penny Lane. 49 minuti di tragitto per coprire i 10 chilometri cittadini che separano la via resa immortale dai Beatles allo stadio di calcio di Anfield, quello dei Reds. Con un qualche imprevisto lungo il tragitto, di minuti di percorrenza potrebbero essere 55 minuti.

55, come gli anni che separano l'uscita del 45giri - che contiene sul lato A 'Stawberry Fields Forever' - dall'impresa - non ancora compiuta - del Liverpool di fare il 'quadruple', mai riuscito a nessuno nella storia del calcio inglese. 

La pianificazione per una potenziale mega party di vittoria è in corso, dato che i Reds puntano a un finale di stagione storico.

Ma sulla strada della gloria ci sono ancora City, Chelsea e una tra Real Madrid e Manchester City, ancora.

Ostacolo Villareal scampato

 «Abbiamo raggiunto una finale, ma tre delle competizioni non sono ancora finite. Le finali appaiono nel nostro programma e dobbiamo essere pronti, ma sarà difficile».

Così si è espresso l'allenatore dei Reds Jürgen Klopp al termine della gara della semifinale di martedì sera vinta a Villareal per 3-2, dopo aver tremato molto a causa dell'inizio furioso dei padroni di casa che si erano portati sul 2-0 al termine del primo tempo. Alla fine Klopp e i suoi hanno dimostrato di credere nelle proprie potenzialità, vanificando il sogno del 'Sommergibile Giallo', giunto ad un soffio da una storica finale di Champions League. 

Ma torniamo al Liverpool.

Quadruplo

I Reds stanno inseguendo un 'quadruplo' senza precedenti, sperando di aggiungere la Champions League, la FA Cup e la Premier League alla vittoria della Carabao Cup già conquistata un paio di mesi fa dopo aver battuto il Chelsea ai calci di rigore.

Il comune di Liverpool sta preparando il mega-party

Mentre tutti i dettagli di qualsiasi mega-parata sono tenuti segreti al momento, i documenti sul sito web del Comune di Liverpool mostrano che l'autorità si sta preparando per un «potenziale evento di breve durata su larga scala nel 2022». Una relazione alla riunione di gabinetto di venerdì chiede il permesso da parte dell'ufficio per la Cultura di «guidare l'organizzazione e la consegna di un potenziale evento pubblico su larga scala durante il 2022». 

«I requisiti per organizzare un potenziale evento su larga scala con breve preavviso sono stati identificati durante la fine di aprile. Al fine di mobilitare le risorse e intraprendere i lavori di pianificazione preparatori per sostenere il potenziale evento, l'approvazione è richiesta dal Gabinetto alla prima opportunità»., si legge sul sito del comune inglese.

Due settimane per scrivere la storia

La finale di FA Cup andrà in scena il 14 maggio: gli uomini di Klopp proveranno ad avere la meglio sul Chlesea, portando a due i trofei stagionali.

L'ultima sfida di Premier League per il Liverpool si giocherà ad Anfield, il 22 maggio contro i Wolves. Il divario tra i Reds e il City, primo in classifica, è di un solo punto. Si prospetta un finale davvero entusiasmante dove è proibito sbagliare.

La finale di Champions League si giocherà a Parigi il 28 maggio - ancora da definire chi tra City e Real sfiderà i Reds. Sarà una finale tra giganti.

Il comune di Liverpool avrà le sue risposte tra il 14 e il 18 maggio. E se grande festa dev'essere, festa sia.

Ma citando il buon Giovanni Trapattoni : «Non dire gatto, se non l'hai nel sacco».