Piatek veste la maglia del Genoa

Il bomber silenzioso venuto dalla Polonia: 12 reti in 7 incontri

bfi

2.10.2018

Krzysztof Piatek si è mostrato in grande forma.
Keystone

Parla poco e segna molto, anzi moltissimo. È Krzysztof Piatek, l'attaccante polacco del Genoa che sta facendo ingolosire i grandi club europei. 

È arrivato in sordina a Genova durante l'estate, dopo due stagioni trascorse a Cracovia dove aveva messo a segno 32 reti. In Liguria il 23enne attaccante polacco è completamente sbocciato, tanto da far pensare al fenomeno, al nuovo bomber di razza che tutti vorrebbero avere.

In 6 partite di campionato, il ragazzo nato e cresciuto nella cittadina polacca di Dzierżoniów a pochi chilometri dal confine con la Germania, ha già messo a segno 8 reti. Piatek meglio di Andrè Silva dunque, che comanda la classifica dei cannonieri della Liga con 7 reti in 7 incontri, di Eden Hazard che in Premier ha segnato 6 gol in 7 partite, di Neymar che a Parigi ha fatto centro 7 volte in 8 incontri e di Duda che in 6 partite stagionali di Bundesliga a centrato il bersaglio 5 volte. 

Piatek viaggia con una media di 1 gol ogni 61 minuti. Se si aggiunge anche l'incontro disputato in Coppa Italia la media gol del polacco diventa ancora più sbalorditiva: 7 incontri e 12 reti.

Era il mese di maggio quando il presidente del Genoa Enrico Preziosi volò a Ibiza per visionare un video dell'allora attaccante del Cracovia. Le 21 reti segnate in 36 gare di campionato polacco convinsero il presidente del Grifone a mettere 4 milioni sul tavolo. A qualcuno era sembrato un azzardo, mentre oggi Preziosi sembra aver vinto la sua scommessa.  

Alcuni grandi club d'Europa si sono già fatti avanti, chiedendo informazioni sul giovane cannoniere che viene dall'est. 

Lui, Krzysztof Piatek, intanto non si scompone: entra il campo, segna, si diverte e parla poco. Sentiremo ancora parlare di lui. 

Tornare alla home page