Sinisa Mihajlovic licenziato dopo soli 10 giorni

fon

26.6.2018

La parentesi portoghese non è durata per Sinisa Mihajlovic.
Getty Images

Sinisa Mihajlovic, neo-coach dello Sporting Lisbona, è stato licenziato a dieci giorni dalla firma del contratto: il club della capitale è sempre di più una società allo sbando.

Se la nazionale portoghese si è assicurata l’accesso ai quarti di finale del campionato del mondo e Cristiano Ronaldo continua a splendere di luce propria, uno dei club più importanti del Paese, lo Sporting Lisbona, è invece allo sbando: il 19enne talento Rafael Leo è corteggiato da mezza Europa, William Carvalho è seguito da vicino dall'Inter, Lui Patricio è già dei Wolves, Bruno Fernandes, Ruben Ribeiro, Bas Dost e Daniel Podence aspettano l’offerta giusta per partire. Insomma, lo Sporting è alla deriva dopo l’allontanamento del presidente Bruno de Carvalho da parte del comitato della società.

Come se il fuggi fuggi di giocatori non bastasse, a rovinare i sogni e le giornate dei tifosi del club della capitale lusitana - che vanta 18 campionati nazionali vinti - arriva anche la notizia del licenziamento dell’allenatore Sinisa Mihajlovic, dopo nemmeno 10 giorni dal suo insediamento sulla panchina.

Secondo il quotidiano portoghese Record, in seguito all'allontanamento del presidente Bruno de Carvalho, il contratto di tre anni firmato dal tecnico serbo non verrà rispettato.

Dieci giorni, tanto è durata l'avventura di Mihajlovic sulla panchina dello Sporting, un record che fa impallidire anche la disavventura di Gigi Delneri sulla panchina del Porto, quando l’italiano, nel 2004, venne licenziato a un mese dalla firma del contratto.

Tornare alla home page