Eliud Kipchoge ha frantumato il record del mondo di maratona

bfi

17.9.2018

Eliud Kipchoge
Keystone

Eliud Kipchoge ha frantumato il record mondiale maschile della maratona, giganteggiando nell'edizione di Berlino. 

Dennis Kimetto aveva messo le mani sul record del mondo di maratona nel 2014 a Berlino, fermando il cronometro a 2h02'57".  

Nel corso dell'edizione di quest'anno, il compatriota Eliud Kipchoge (33 anni) ha spazzato via il precedente record coprendo i 42.195 km in 2h01'39". Sono 78 secondi in meno del precedente record: un'enormità, se si pensa che l'ultima in cui il record fu abbassato maggiormente fu nel 1967, quando Derek Clayton, a Fukuoka in Giappone, fermò l'orologio a 2:09:36, migliorando il precedente miglior tempo mondiale di 144 secondi. 

Già medaglia d'oro ai Giochi olimpici di Rio, Kipchoge ha così scritto il suo nome nel libro dei più grandi di sempre.

"Non ho parole per descrivere questo giorno - ha detto il keniano al termine della sua galoppata vincente -, sono così felice di aver frantumato il record del mondo." 

Kipchoge ha corso i primi 5 km in 14'24", i secondi 5 in 14'37", arrivando al giro di boa di metà gara in 61'06" e facendo capire di essere pienamente in gara per la caccia al record del mondo. Obiettivo raggiunto, nonostante gli ultimi 17 chilometri sono stati coperti dall'atleta africano senza l'aiuto di un pacemaker. 

"È stata dura. Ho fatto la mia gara fidandomi dei miei allenatori e del mio programma; questo è ciò che mi ha permesso di spingermi oltre negli ultimi chilometri."

Tornare alla home page