L'Ambrì non riesce più a vincere Il derby è ancora del Lugano

Swisstxt

2.11.2022 - 00:36

Bianconeri di nuovo vincenti nella stracantonale.
Bianconeri di nuovo vincenti nella stracantonale.
Keystone

Il Lugano si è aggiudicato anche il secondo derby stagionale.

Swisstxt

2.11.2022 - 00:36

Nel giorno di Ognissanti i bianconeri hanno scacciato la paura superando l'Ambrì per 3-2 alla Cornèr Arena al termine di una sfida intensa ed emozionante fino al 60esimo.

La squadra di Gianinazzi, in pista senza Kaski, allunga così a 5 la serie di vittorie nei confronti diretti, e soprattutto abbandona l'ultimo posto in classifica salendo a 18 punti.

Quella di Cereda resta dal canto suo ferma a quota 24, ma deve incassare la sesta battuta d'arresto consecutiva in National League e addirittura la 13esima negli ultimi 14 derby disputati.

Morini decisivo

Nonostante un avvio a spron battuto e le tante occasioni da ambo le parti (anche un palo di Heed), il derby è stato sbloccato in chiusura di primo tempo dal rientrante Andersson, perfettamente servito da Marco Mueller.

Il raddoppio è caduto dopo appena 26 secondi nel periodo centrale sulla rapida ripartenza di Granlund finalizzata da capitan Arcobello. Assorbito il colpo, l'Ambrì - che ha pure colpito un'asta - si è gettato in avanti riequilibrando la situazione con Virtanen e Buergler.

Quindici secondi dopo il 2-2 del grande ex, Morini ha però riportato avanti i suoi con un tiro dallo slot risolutore.

«Un buon terzo periodo»

Nonostante l'Ambrì abbia perso il 13esimo derby degli ultimi 14, i leventinesi possono vedere la luce nella prestazione. «Il terzo tempo mi è piaciuto, si è visto il giusto Ambrì», ha commentato Luca Cereda.

La pausa arriverà forse nel momento giusto per i biancoblù: «Heim era uno dei nostri pilastri e lo è ancora. Ma ora che non può giocare è l'opportunità per tutti noi di andare a cercare delle altre alchimie», ha spiegato il coach.

Anche Dario Büergler resta fiducioso per il futuro: «Se continuiamo a giocare con questa energia credo che i risultati arriveranno».

«Tanta emozione»

Se per i giocatori si è trattato del secondo successo stagionale nella sfida stracantonale, per coach Luca Gianinazzi quella di questa sera è la prima gioia della sua giovane carriera contro l'Ambrì: «Sicuramente l'emozione è tanta, è stata una giornata speciale».

«Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene - ha proseguito il coach bianconero - mentre nel secondo ci siamo aperti un po' troppo. Nel terzo però abbiamo messo in pista tanto carattere».

Contento pure Giovanni Morini: «Ci sono ancora dei dettagli da migliorare ma comunque vincere un derby è sempre speciale e va bene così».

Swisstxt