Ochoa ingerì una forte dose di antidepressivi

ATS

6.9.2019 - 14:00

Una delle ultime apparizioni pubbliche di Blanca Fernandez Ochoa
Source: KEYSTONE/EPA EFE/BALLESTEROS

L'autopsia eseguita sul corpo dell'ex sciatrice Blanca Fernández Ochoa, trovata morta undici giorni dopo la scomparsa nella Sierra di Guadarrama, vicino Madrid, ha rivelato che la donna aveva resti di pillole nello stomaco.

In particolare sono state trovate tracce di alcune compresse commercialmente chiamate Sinogan, un forte antidepressivo. Lo scrive El Mundo citando fonti di polizia.

I medici hanno raccolto prove di quei resti di farmaci, uno dei marchi di levomepromazina, da inviare all'Istituto tossicologico di Madrid, per sapere l'esatta quantità assunta dalla Ochoa e l'effetto che potrebbe aver avuto sull'atleta.

Al momento, i ricercatori sono propensi a ipotizzare che Blanca abbia assunto una dose eccessiva del preparato, ma sarà necessario attendere diversi giorni, o addirittura settimane, per una conferma.

La sciatrice in carriera vinse il bronzo olimpico in slalom speciale ad Albertville nel 1992 (seconda e ultima medaglia ai Giochi della storia spagnola nelle prove alpine) e salì 20 volte sul podio in Coppa del Mondo,  vincendo quattro gare.

Tornare alla home page

ATS