La Borsa svizzera chiude in netto rialzo 

hm, ats

6.12.2021 - 17:49

È stato un buon inizio di settimana per il mercato elvetico.
Keystone

La borsa svizzera avvia la nuova settimana con una seduta in netto rialzo. L'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 12'375,35 punti, in progressione dell'1,64% rispetto a venerdì, mentre il listino allargato SPI ha guadagnato l'1,55% a 15'781,50 punti.

hm, ats

6.12.2021 - 17:49

Il mercato si è mosso sulla scia di indicazioni che danno la nuova variante omicron del coronavirus relativamente meno pericolosa. L'impatto per l'economia globale è comunque ancora tutto da determinare: gli investitori sperano che questa settimana possano emergere utili informazioni per cercare di superare lo stato generale di incertezza che interessa le piazze finanziarie.

Tutti sono peraltro concordi nel ritenere che almeno nell'immediato il nervosismo rimarrà elevato. Tanto più che in Cina i problemi di indebitamento della società immobiliare Evergrande continuano a tenere con il fiato sospeso e anche sul fronte delle criptovalute si sta assistendo a sbalzi spettacolari. Sul mercato dei cambi l'euro è tornato nel pomeriggio sopra 1,04 franchi.

Oggi in Svizzera scarseggiavano le notizie relative a società di primissimo piano. Qualche novità è giunta da Roche (+1,46% a 367,55 franchi), che ha annunciato un test combinato per coronavirus e influenza fornendo nel contempo anche indicazioni sul processo di autorizzazione nell'Ue del preparato Roactemra per pazienti affetti da Covid. Ispirati sono comunque apparsi anche gli altri due pesi massimi difensivi, Nestlé (+2,47% a 121,76 franchi) e Novartis (+1,44% a 74,63 franchi).

La giornata si è rivelata favorevole pure per i bancari UBS (+1,80% a 16,43 franchi) e Credit Suisse (+1,27% a 8,95 franchi), come pure per gli assicurativi Swiss Life (+2,39% a 548,00 franchi), Zurich (+1,74% a 392,20 franchi) e Swiss Re (+1,43% a 89,40 franchi). Nello stesso comparto finanziario ha per contro arrancato Partners Group (-0,07% a 1460,50 franchi).

In sensibile rialzo si sono mosse le azioni maggiormente dipendenti dai cicli economici quali ABB (+2,56% a 33,24 franchi), Holcim (+2,73% a 45,57 franchi), Sika (+2,09% a 367,00 franchi) e Geberit (+1,94% a 715,80 franchi). Nel segmento del lusso Richemont (+1,29% a 137,45 franchi) è tornata sul cammino della crescita e lo stesso è successo, nel segmento tecnologico, a Logitech (+1,21% a 71,98 franchi).

Nel mercato allargato va segnalato l'ottimo andamento di Swatch (+3,88% a 278,10 franchi). BKW (+0,33% a 121,80 franchi) ha annunciato la partenza della Ceo Suzanne Thoma, che diventerà presidente del consiglio di amministrazione di Sulzer (+1,76% a 89,65 franchi). Pure presso il gruppo industriale di Winterthur se ne va il presidente della direzione: il manager in questione è Greg Poux-Guillaume, che verrà sostituito da un attuale capo-divisione, Frédéric Lalanne.

hm, ats