Mercati azionari

Chiusura in calo per la borsa svizzera 

ev, ats

13.12.2021 - 18:09

La Borsa svizzera ha chiuso in calo (foto simbolica)
La Borsa svizzera ha chiuso in calo (foto simbolica)
Keystone

La Borsa svizzera ha registrato oggi una seduta altalenante: partita sotto tono è passata in positivo per poi muoversi, dalla tarda mattinata al pomeriggio inoltrato, intorno alla linea di demarcazione e terminare in calo.

ev, ats

13.12.2021 - 18:09

L'indice dei valori guida SMI ha chiuso in perdita dello 0,45% a 12'551,28 punti e quello allargato SPI dello 0,42% a 16'025,78 punti.

Nel primo giorno di una settimana intensa in materia di politica monetaria gli investitori guardano alle mosse dei prossimi giorni delle banche centrali, soprattutto alla Federal Reserve (Fed) mercoledì, che potrebbe anticipare secondo alcuni analisti il rialzo dei tassi già a inizio 2022, ma anche alla Banca centrale europea (Bce) e alla Banca Nazionale svizzera (BNS), entrambe il giorno successivo. L'attenzione resta comunque anche sulla pandemia da Covid-19 e alla variante Omicron.

Sul listino principale gli occhi erano oggi puntati su UBS per l'atteso verdetto della Corte d'appello a Parigi sul contenzioso fiscale tra il numero uno bancario elvetico e la giustizia francese, giunto intorno alle ore 14.00. Il titolo della grande banca, condannata in secondo grado a pagare 1,8 miliardi di euro, somma nettamente inferiore a quella pronunciata in prima istanza (4,5 miliardi di euro), ha chiuso in flessione dello 0,36% a 16,415 franchi dopo aver sfiorato una progressione del 3% a 16,96 franchi verso le 14.00. Da parte sua Credit Suisse, che ha annunciato che la sesta tranche di rimborsi ai detentori di capitale colpiti dalla debacle di Greensill, prevista per il 15 dicembre, ammonterà a 400 milioni di dollari, ha segnato una perdita dell'1,79% a 8,658 franchi.

In calo gli assicurativi, con perdite più consistenti per Swiss Re (-1,13% a 87,30 franchi). Zurich e Swiss Life hanno ceduto rispettivamente lo 0,62% (384,90 franchi) e lo 0,22% (a 546,00 franchi). Nello stesso comparto finanziario non ha brillato neppure Partners Group che ha segnato un -0,67% a 1478,50 franchi

In rosso anche tutti i pesi massimi difensivi: Nestlé ha registrato una contrazione dello 0,29% a 124,58 franchi, Novartis è sceso dello 0,16% a 75,54 franchi e Roche è calato dello 0,45% a 375,30 franchi.

In ordine sparso appaiono i valori ciclici con ABB e Geberit in progressione rispettivamente dello 0,15% (a 33,78 franchi) e dello 0,14% (a 734,60 franchi). Segno meno invece per Sika (-0,53% a 375,30 franchi) e Holcim (-0,33% a 45,06 franchi)

Tra gli altri titoli hanno terminato in positivo Logitech (+1,58% a 76,00 franchi), SGS (+1,01% a 3003,00 franchi) e Alcon (+0,03% a 77,18 franchi).

ev, ats