Continuano le vendite

Criptovalute ancora in collasso, bruciati quasi 200 miliardi di dollari

SDA

12.5.2022 - 15:00

È un momento difficile per le monete virtuali.
Keystone

Continuano le vendite sulle criptovalute in scia al collasso dello stablecoin TerraUSD precipitato questo mercoledì di quasi il 70%, un movimento che ha scatenato il panico nel mondo delle valute virtuali.

SDA

12.5.2022 - 15:00

Secondo il sito CoinMarketCap in un giorno sono stati bruciati qualcosa come 200 miliardi di dollari di valore. Il Bitcoin cede il 2,6%, restando sotto i 28'000 dollari, Ethereum il 7,2% a 1890 dollari.

Intanto Tether, il maggiore stablecoin al mondo, cala sotto il dollaro e alimenta i timori di nuove turbolenze sul mercato delle criptovalute, che ha visto il Bitcoin scendere brevemente sotto i 26'000 dollari, ai minimi dal dicembre 2020, per poi recuperare almeno in parte.

«Manterremo l'ancoraggio al dollaro a tutti i costi», assicura Tether, precisando di aver in possesso obbligazioni americane e di essere pronta a venderle per difendersi. Il token da 80 miliardi di dollari, disegnato per centrare il valore di un dollaro tramite una riserva di attivi tradizionali, è sceso fino a 95,11 centesimi.

Le stablecoin sono ritenute dai trader di cripto un parcheggio sicuro per i loro contanti durante le loro scommesse sul volatile mercato delle criptovalute. Tether gioca un ruolo cruciale nel facilitare gli scambi sul mercato cripto e offre anche un ponte con il sistema finanziario tradizionale.

SDA