Commercio e personale Migros ritocca gli stipendi, remunerazioni aumentano fra 2,0 e 2,8%

hm, ats

22.11.2022 - 10:00

Buste paga più pesanti.
Buste paga più pesanti.
Keystone

Ritocchi di stipendio in vista per i dipendenti di Migros: a partire dall'anno prossimo le retribuzioni saliranno fra il 2,0 e il 2,8%.

hm, ats

22.11.2022 - 10:00

Va però tenuto conto del fatto che una parte della somma potrà essere costituita da una gratifica una tantum, sotto forma di buoni da spendere presso lo stesso grande distributore.

A seconda dell'unità aziendale saranno offerte ai collaboratori ulteriori prestazioni supplementari, come ad esempio contribuiti per la telefonia mobile ad uso privato, uno sgravio sui premi dell'indennità giornaliera per malattia o una giornata libera nel giorno del compleanno, spiegano i vertici della cooperativa in un comunicato odierno.

I salari minimi e di riferimento saranno aumentati di 100 franchi entro il 2024. La busta paga più bassa per funzioni senza apprendistato preliminare sarà di 4200 franchi; per chi ha seguito un tirocinio di due, tre o quattro anni la retribuzione di partenza sarà rispettivamente di 4300, 4400 e 4600 franchi. In tal modo Migros sostiene in maniera mirata il personale maggiormente colpito dall'inflazione, si legge nella nota.

In generale i dipendenti potrebbero però ugualmente essere confrontati con una perdita di potere d'acquisto: le principali banche e i principali istituti elvetici (Banca nazionale, KOF, Economiesuisse, UBS, ecc.) prevedono infatti che quest'anno l'inflazione si attesterà fra il 2,8% e il 3,0%.

Il tema della compensazione del rincaro è al momento centrale nelle trattative fra i partner sociali. «La situazione di partenza di quest'anno per i negoziati salariali è stata particolarmente impegnativa», afferma Sarah Kreienbühl, membro della direzione generale della Federazione delle cooperative Migros (FCB), citata nel documento per la stampa. «Vorrei ringraziare tutti i partner per l'ottima collaborazione e il dialogo sempre costruttivo».

Il risultato delle trattative è valido per i collaboratori assoggettati al Contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL). Le imprese della Migros definiscono i rispettivi aumenti salariali in modo individuale all'interno di una fascia nazionale concordata con i partner sociali interni ed esterni. La soluzione specifica adottata da ciascuna impresa viene deliberata insieme alla commissione locale del personale.

Dal primo gennaio entra anche in vigore un nuovo CCNL. Secondo Migros la conciliabilità tra lavoro e vita privata viene ulteriormente incentivata con diversi modelli di impiego e di ferie. Per la prima volta la cooperativa consente anche un congedo parentale più flessibile. Le famiglie con un reddito basso ricevono anche assegni supplementari per i figli. A partire dal 2023 i collaboratori ottengono pure un contribuito annuo minimo di 800 franchi per offerte nei settori Scuola Club, fitness e tempo libero.

Migros è un colosso del commercio al dettaglio in Svizzera: nel 2021 ha realizzato un fatturato di 28,9 miliardi di franchi e un utile di 668 milioni. L'organico comprendeva oltre 97'500 dipendenti. Con 3600 apprendisti in oltre 70 professioni il gruppo è anche il principale ente di formazione privato del paese.

hm, ats