Alberghi

Orascom accusata di aver violato le norme ambientali in Egitto

hm, ats

3.8.2021 - 12:00

Orascom è una realtà ben conosciuta anche in Svizzera.
Keystone

Orascom Development Holding (ODH) è accusata dallo Stato egiziano di aver violato norme ambientali.

hm, ats

3.8.2021 - 12:00

La multinazionale dell'imprenditore egiziano Samih Sawiris con sede nel canton Uri e attività nel settore alberghiero e immobiliare si è vista recapitare una richiesta di risarcimento per l'equivalente di 34 milioni di dollari.

Al centro della vicenda vi sono presunte scorrettezze concernenti la struttura di Orascom di El Gouna, sul Mar Rosso, ha indicato oggi l'impresa. Stando all'azienda l'autorità non ha fornito prove degli addebiti e non ha reagito a richieste di chiarificazione.

ODH fa sapere di avere sempre dato la massima priorità alle preoccupazioni ambientali e ricorda il suo impegno a rispettare tutte le normative in ognuna delle sue destinazioni. El Gouna è il primo villaggio turistico in Africa e nel mondo arabo a ricevere il riconoscimento Global Green Award dal Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente, viene sottolineato. Orascom continuerà a cercare il dialogo con le autorità egiziane e valuterà ulteriori passi non appena saranno disponibili ulteriori informazioni.

Orascom è presente in sette paesi (Egitto, Emirati Arabi Uniti, Oman, Svizzera, Marocco, Montenegro e Regno Unito). Il gruppo opera 33 alberghi con un totale di 7200 stanze e controlla una superficie di 101 milioni di metri quadrati. Può contare su un organico di oltre 7400 dipendenti. Per quanto riguarda la Confederazione, gestisce ad Andermatt (UR) un grande complesso turistico e immobiliare. Dal maggio 2008 la società è quotata alla borsa svizzera.

hm, ats