Sulzer, netto aumento nuove commesse

ATS

2.11.2017 - 12:30

WINTERTHUR (ZH)

Netto aumento delle nuove commesse per Sulzer nei primi nove mesi dell'anno, grazie però essenzialmente alle acquisizioni: il conglomerato industriale zurighese ha visto gli ordinativi salire su base annua del 16% a 2,4 miliardi di franchi.

Al netto degli effetti valutari la progressione è stata del 15%, mentre non considerando gli acquisti di attività di altre aziende l'aumento si riduce al 4%, emerge dai dati pubblicati oggi dal gruppo storicamente ancorato a Winterthur (ZH).

Nel solo terzo trimestre l'entrata di ordini ha fatto un balzo del 22% (+20% in valute locali, +8% organico), ma va considerato che il periodo di riferimento in questo caso (luglio-settembre 2016) si era rivelato debole.

Guardando ai primi tre trimestri dell'anno tutte le quattro divisioni del gruppo mostrano una crescita delle nuove commesse. Un'evoluzione che la dirigenza spiega fra l'altro con lo sviluppo positivo sul mercato del petrolio e del gas.

A livello geografico per contro la crescita ha interessato soprattutto l'Asia, l'America del nord e quella del sud. In Europa, Medio Oriente e Africa la progressione è invece stata in gran parte una conseguenza di acquisizioni.

Sulzer ha anche aggiornato le previsioni per l'insieme del 2017: sono attesi nuovi ordinati in aumento del 10-12%, contro il 7-10% stimato in precedenza. Gli altri obiettivi - che vertono su un incremento del fatturato del 3-5% e su un margine Ebita dell'8,5% - sono stati mantenuti.

Come da tradizione in questo momento dell'anno, ABB non ha reso note oggi indicazioni relative a fatturato e redditività. Le cifre pubblicate riguardanti le commesse sono peraltro in gran parte superiori alle previsioni degli analisti.

Tornare alla home page

ATS