Media e pubblicità

TX Group acquisisce la società di affissioni Clear Channel Svizzera

ns

22.12.2022 - 07:41

"L'acquisizione di Clear Channel Svizzera è un ottimo complemento al settore della pubblicità esterna, strategicamente importante", ha dichiarato Pietro Supino, presidente del consiglio di amministrazione di TX Group. (Immagine d'archivio dello scorso marzo)
"L'acquisizione di Clear Channel Svizzera è un ottimo complemento al settore della pubblicità esterna, strategicamente importante", ha dichiarato Pietro Supino, presidente del consiglio di amministrazione di TX Group. (Immagine d'archivio dello scorso marzo)
Keystone

TX Group espande la sua attività di pubblicità esterna. Insieme alla propria filiale di marketing pubblicitario Goldbach Group, l'azienda zurighese, essenzialmente attiva nel mondo mediatico, rileva il numero due del mercato locale, Clear Channel Svizzera.

ns

22.12.2022 - 07:41

Il prezzo di acquisto ammonta a 86 milioni di franchi. La controllata di TX Group, Goldbach, è già attiva nel settore dei cartelloni pubblicitari e della pubblicità esterna digitale attraverso la sua partecipazione di maggioranza (52,3%) in Neo Advertising. Con l'acquisizione di Clear Channel, l'azienda diventerà un pilastro importante in termini di ricavi e di utili, indica un comunicato diramato stamani da TX Group.

Il fatturato cumulato delle due società, Neo Advertising e Clear Channel Svizzera, ammonta a oltre 100 milioni di franchi. In confronto, il leader del mercato elvetico APG ha realizzato vendite per circa 266 milioni nel 2021.

«L'acquisizione di Clear Channel Svizzera è un ottimo complemento al settore della pubblicità esterna, strategicamente importante. Vediamo un ulteriore potenziale di crescita redditizia in questo segmento», ha dichiarato Pietro Supino, presidente del consiglio di amministrazione di TX Group, citato nella nota.

Il gruppo indica anche che è stato raggiunto un accordo con gli azionisti di minoranza di Neo Advertising per l'acquisto dei loro titoli in una data successiva. L'acquisizione è ancora soggetta all'approvazione della Commissione della concorrenza.

Dal canto suo, Clear Channel Outdoor Holdings, società statunitense quotata alla borsa di New York, ha indicato in un comunicato distinto che la vendita migliorerà il proprio livello delle liquidità e la flessibilità finanziaria.

«Questa transazione ci permette di uscire da un mercato a sé stante e a bassa priorità», ha precisato Scott Wells, direttore del gruppo statunitense, citato nella nota.

Secondo il dirigente, «la valutazione delle alternative strategiche per le nostre attività europee non è ancora completa e continueremo a vendere alcune delle nostre attività europee a basso margine o a bassa priorità». Clear Channel Outdoor Holdings vuole concentrarsi sugli affari in Nord e Sud America.

ns