Amanda Knox: «Sto tornando in Italia come una donna libera»

13.6.2019 - 09:39, ATS

Amanda Knox in una foto d'archivio 
Pietro Crocchioni/EPA FILE

«Sto tornando in Italia come una donna libera»: lo scrive Amanda Knox sul suo profilo Twitter.

La giovane cittadina statunitense aveva lasciato il Paese all'inizio di ottobre del 2011 dopo essere stata assolta dalla Corte d'assise d'appello di Perugia dall'accusa di avere partecipato all'omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher. Sentenza con la quale era stata disposta la scarcerazione di lei e di Raffaele Sollecito.

I due, che si sono sempre proclamati estranei al delitto avevano passato in cella poco meno di quattro anni.

La sentenza di secondo grado di Perugia venne però annullata dalla Cassazione con un nuovo processo a Firenze (per questioni procedurali) terminato con la condanna di entrambi.

Assolta «per non avere commesso il fatto»

Knox e Sollecito sono stati quindi definitivamente assolti dalla Cassazione «per non avere commesso il fatto» il 27 marzo del 2015. Sentenza comunicata ad Amanda a Seattle, dove era nel frattempo tornata a vivere, dai suoi difensori, gli avvocati Luciano Ghirga e Carlo Dalla Vedova.

Amanda Knox torna ora in Italia per partecipare al Festival della giustizia penale a Modena dove interverrà sabato.

Tornare alla home page

Altri articoli