Bangladesh

Scoppio di un container in un deposito, accusato il gestore

SDA

6.6.2022 - 16:36

I container dopo l'esplosione del deposito di Chittagong, in Bangladesh
Keystone

Le autorità del Bangladesh hanno accusato il gestore del deposito privato di container di aver aggravato l'incendio che ieri ha ucciso oltre 40 persone, non conservando le sostanze chimiche in modo sicuro.

SDA

6.6.2022 - 16:36

I vigili del fuoco hanno detto di non essere stati informati del fatto che nel deposito della città portuale di Chittagong era conservato perossido di idrogeno, perché i container non erano etichettati correttamente: cercando di spegnere l'incendio i pompieri avrebbero involontariamente diluito la sostanza con l'acqua, innescando un'esplosione.

«Ci sono delle regole per conservare il perossido di idrogeno. Se lo avessimo saputo, non avremmo mai gettato acqua», ha detto Purnachandra Mutsuddi, vicedirettore del servizio antincendio.

Mentre i parenti delle vittime si stanno affollando all'ospedale Chittagong Medical College per riconoscere le salme attraverso il test del Dna, le autorità locali hanno per ora rivisto il bilancio dei morti: sarebbero 41 e non 49 come comunicato ieri, ma ci si aspetta che il numero possa crescere nuovamente, dato che diversi feriti si trovano in condizioni critiche.

SDA