Christie's Christie's, all'asta il ritratto di Marilyn realizzato da Warhol per 200 milioni di dollari

SDA

21.3.2022 - 16:43

Una serie di ritratti di Marilyn Monroe realizzati da Andy Warhol ed esposti a Londra nel 2007
Una serie di ritratti di Marilyn Monroe realizzati da Andy Warhol ed esposti a Londra nel 2007
Keystone

Christie's ha annunciato che a maggio metterà all'asta il ritratto dell'attrice Marilyn Monroe realizzato da Andy Warhol e il cui valore è stimato in 200 milioni di dollari, cifra che la renderebbe l'opera d'arte del XX secolo più cara mai venduta all'incanto.

SDA

21.3.2022 - 16:43

Si tratta del quadro «Shot Sage Blue Marilyn», dipinto nel 1964, uno degli iconici ritratti pop di Marilyn Monroe realizzati da Andy Warhol (1928-1987). Quell'immagine che incarna il senso di una bellezza che incanta e che insieme sfugge sarà offerta da Chrstie's a New York nel prossimo mese di maggio con una stima di partenza di 200 milioni di dollari. Dipinto nel 1964, il quadro misura 101.6 x 101.6 cm.

L'opera, ha annunciato oggi la casa d'aste, è stata consegnata a Christie's dalla Fondazione Thomas e Doris Ammann di Zurigo: tutti i proventi della vendita andranno a beneficio dell'ente che si dedica a migliorare la vita dei bambini di tutto il mondo grazie alla fornitura di programmi di assistenza sanitaria ed educativa. Con il cento per cento dei proventi destinati in beneficenza, la vendita di questo singolo dipinto costituirà l'asta filantropica con il più alto incasso dalla vendita del catalogo «The Collection of Peggy and David Rockefeller» nel 2018.

Il quadro di Marilyn di Andy Warhol è sicuramente ora più famoso del fotogramma pubblicitario originale per il film «Niagara» (1953) di Henry Hathaway su cui è basato. «Shot Sage Blue Marilyn» è un'opera definitiva nella produzione di Warhol. Il re della Pop Art Warhol iniziò a creare serigrafie di Marilyn Monroe dopo la sua morte nell'agosto 1962. Creò riproduzioni del suo volto più volte in colori brillanti, spesso con i lineamenti un po' storti.

Nel 1964 sviluppò una tecnica serigrafica più raffinata e dispendiosa in termini di tempo, antitetica alla produzione di massa per cui è meglio conosciuto e produsse un numero limitato di ritratti della leggenda di Hollywood. Questa tecnica era così difficile, infatti, che non vi ritornò mai più. Il ritratto spettacolare isola la persona e la star: Marilyn la donna non c'è più; le terribili circostanze della sua vita e della sua morte sono dimenticate. Tutto ciò che rimane è il sorriso enigmatico che la collega ad un altro sorriso misterioso di una donna distinta, la Monna Lisa di Leonardo da Vinci.

SDA