Roghi

Clima: incendi devastano il Borneo

ATS

29.11.2019 - 12:50

Una foresta del Borneo in fiamme.
Source: KEYSTONE/EPA/FULLY HANDOKO

Vasti incendi stanno devastando il Borneo, mettendo in pericolo la salute di molte persone e la vita di molti animali, alcuni dei quali, come l'orango, a rischio di estinzione.

I roghi stanno creando una «bomba climatica» – secondo gli esperti – con conseguenze disastrose per il mondo negli anni a venire. Il tutto a causa dell'esagerata richiesta di olio di palma. Lo rivela un'inchiesta della Cnn.

Il fumo causato dagli incendi dolosi ha oscurato anche i cieli di Malesia e Singapore: a causarli, secondo l'inchiesta, gli stessi agricoltori, per rispondere il più velocemente possibile alla domanda, crescente in modo esponenziale, di olio di palma, utilizzato in moltissimi prodotti da supermercato, dal cioccolato allo shampoo.

«Non stanno solo bruciando la foresta – scrive la Cnn – ma, stanno distruggendo le torbiere che si trovano sotto di essa, il più grande pozzo di carbonio naturale terrestre del mondo».

Il Borneo si estende su un'area divisa tra tre Paesi, la provincia indonesiana di Kalimantan, gli stati malesi di Sabah e Sarawak e la piccola nazione del Brunei. Sebbene gli incendi siano concentrati nella parte indonesiana dell'isola, tutti e tre i Paesi sono stati colpiti.

Quest'anno, le fiamme hanno distrutto 8578 chilometri quadrati di giungla. Tra agosto e ottobre, gli incendi hanno rilasciato 626 megatoni di CO2, secondo i dati della Commissione europea, più dell'intera produzione annuale dell'Australia: una «bomba climatica» – secondo gli esperti – che non tarderà a far sentire i suoi effetti a livello globale.

Tornare alla home page

ATS