Un Museo di Ginevra riconsegna alla Siria tre opere archeologiche

bt, ats

23.11.2021 - 20:18

Alcune rovine del sito archeologico di Palmira, devastato dall'ISIS.
Keystone

Tre opere provenienti dal famoso sito archeologico di Palmira ed entrate illegalmente in Svizzera sono state restituite alla Missione permanente della Repubblica araba siriana presso le Nazioni Unite. Si trovavano dal 2017 al Museo di arte e di storia di Ginevra.

bt, ats

23.11.2021 - 20:18

La restituzione, avvenuta lo scorso giovedì, fa seguito a una domanda della Repubblica araba siriana datata settembre 2020, precisa il museo in una nota odierna. Le opere dovrebbero poi col tempo rientrare nella loro patria d'origine.

Così come altre sei giunte dallo Yemen e dalla Libia erano state confiscate nel 2016 dal Ministero pubblico ginevrino. Erano arrivate in Svizzera fra il 2009 e il 2010, ovvero prima della caduta del generale libico Gheddafi e dell'inizio della guerra civile siriana, nel corso della quale il sito di Palmira ha subito gravissimi danni per mano dello Stato Islamico.

Le opere erano state scoperte durante un controllo di routine effettuato dai doganieri elvetici nel 2013. In seguito, erano state consegnate al museo ginevrino, che ha scelto di presentarle al pubblico per mostrare che la lotta contro il traffico di beni culturali prosegue.

bt, ats