Temuta e scandalosa

La CIA compie 75 anni

Di Philipp Dahm

24.9.2022

Il 18 settembre 1947, negli Stati Uniti fu creato un nuovo servizio segreto, oggi molto temuto. La Central Intelligence Agency, alias la CIA, celebra enormi successi, ma produce anche scandali spettacolari.

Di Philipp Dahm

24.9.2022

L'anno 1945 sta per finire e Harry S. Truman ha un problema. Il Presidente degli Stati Uniti non ha servizi segreti, a differenza dell'Unione Sovietica. Lo Zio Sam ha infatti mandato in pensione i suoi agenti, che si trovavano nei rami dell'esercito e della marina, con la fine della Seconda Guerra Mondiale.

Ma dopo la battaglia contro le potenze dell'Asse, si sta già delineando un nuovo conflitto: la Guerra Fredda. Washington ha osservato con preoccupazione l'espansione dell'influenza di Mosca in Europa. Eppure Truman ha grandi progetti: vuole evitare la disoccupazione di massa, perché dalla resa del Giappone gli Stati Uniti sono alle prese con un'enorme sovrapproduzione.

La soluzione è il Piano Marshall: I prestiti miliardari saranno utilizzati per creare nuovi mercati in Europa. Ma le forze di sinistra di Paesi come la Francia o l'Italia, che erano appena stati alleati, criticano il programma statunitense - e sono sedotte dalla propaganda sovietica agli occhi di Washington.

La CIA ha la sua sede principale a Langley, Virginia.
La CIA ha la sua sede principale a Langley, Virginia.
KEYSTONE

La risposta degli Stati Uniti a questi sviluppi arrivò nel 1947 con il National Security Act, sulla base del quale il 18 settembre fu fondata la Central Intelligence Agency, alias CIA. Si tratta di un'agenzia con un bilancio segreto, che inizialmente risponde solo al presidente.

Si cerca un'organizzazione potente

In seguito, le commissioni competenti del Senato e del Congresso hanno il diritto di richiedere informazioni, ma non sono ancora autorizzate a emanare direttive. I settori militari e l'FBI non sono affatto contenti della fondazione, ma Truman non si fida di loro per agire abbastanza rapidamente in caso di pericolo.

Per evitare una reazione militare, i voli di spionaggio non vengono presi in carico dall'Aeronautica Militare, ma dalla CIA. Qui un SR-71 Blackbird nel marzo 1987.
Per evitare una reazione militare, i voli di spionaggio non vengono presi in carico dall'Aeronautica Militare, ma dalla CIA. Qui un SR-71 Blackbird nel marzo 1987.
KEYSTONE

Il contesto: prima della Seconda Guerra Mondiale, il lavoro dei servizi segreti era diventato altamente tecnico. Telegrafi, codici, crittografia, radio: con l'industrializzazione, l'attenzione si concentra sempre più sulla raccolta di informazioni. Ma dopo il 1941, gli americani vedono come funzionano i servizi dei loro alleati britannici.

Durante le guerre boere, i Servizi Segreti di Sua Maestà impararono ad ampliare il proprio lavoro, formando potenti commando in grado di operare anche in profondità dietro le linee nemiche. Organizzare e fornire resistenza. Diffusione di disinformazione e reclutamento attivo di informatori. Un lavoro per il quale i geni della matematica e i migliori ingegneri non sono necessariamente adatti.

La CIA si occupa del lavoro sporco

Sotto questa impressione, alimentata dall'emergente paura rossa negli Stati Uniti, Truman firmò il National Security Act nel 1947, che diede vita alla CIA e alla National Security Agency nel 1952. Da allora, l'NSA ha raccolto dati su larga scala in tutto il mondo, ma anche negli stessi Stati Uniti, come ha reso noto il whistleblower Edward Snowden.

Successo spettacolare: nel 1974, la CIA riesce a recuperare indisturbata il sottomarino nucleare sovietico K-129, che era affondato, da 5.000 metri di profondità nel Pacifico con l'Hughes Glomar Explorer.
Successo spettacolare: nel 1974, la CIA riesce a recuperare indisturbata il sottomarino nucleare sovietico K-129, che era affondato, da 5.000 metri di profondità nel Pacifico con l'Hughes Glomar Explorer.
KEYSTONE

La CIA, invece, fa il lavoro sporco - e produce vari scandali altrettanto sporchi nel corso degli anni. Ha spiato gli oppositori della guerra negli Stati Uniti durante la missione in Vietnam, ha venduto armi all'Iran, ha fatto cadere molti governi legalmente eletti in America centrale e meridionale e ha dovuto ripetutamente sopportare accuse di tortura - vedi la galleria di immagini qui sopra.

Tuttavia, va detto che è nella natura delle cose che la CIA svolga un lavoro di copertura. In questo senso, molti scandali rimarranno sotto traccia, così come le brillanti azioni degli agenti. Oggi la CIA è sinonimo di egemonia americana sulla scena internazionale, eppure è solo uno dei 16 servizi segreti statunitensi.