Luna: conclusa con successo missione sonda cinese Chang'e 5

SDA

17.12.2020 - 13:09

Le squadre di recupero hanno messo in sicurezza la capsula dopo l'atterraggio nella regione autonoma cinese della Mongolia Interna.
Keystone

Conclusa la missione della sonda cinese Chang'e 5 che ha portato a casa i primi campioni dalla superficie lunare in 44 anni nella missione robotica più impegnativa del programma spaziale cinese fino ad oggi.

«Congratulazioni alla Cina per aver riportato i campioni lunari sulla Terra!», ha twittato Thomas Zurbuchen, astrofisico svizzero-americano dal 2016 capo della direzione della missione scientifica della Nasa. «La comunità scientifica internazionale celebra il successo di Chang'e 5. Questi campioni aiuteranno a rivelare i segreti del nostro sistema Terra-Luna e ad acquisire nuove informazioni sulla storia del sistema solare».

È la prima missione che riporta a Terra campioni lunari dopo la missione robotica Luna 24 dell'Unione Sovietica nel 1976. Il successo segna una pietra miliare nel programma di esplorazione spaziale cinese che durante questa missione è riuscita nell'impresa mai tentata da nessuno finora: il primo aggancio automatico tra due veicoli robotici nell'orbita lunare, avvenuto tra la capsula che ha raccolto i campioni sulla Luna e la sonda madre che «l'aspettava» in orbita. Con questa impresa la Cina ha segnato un altro record, dopo il primo atterraggio sul lato lontano avvenuto lo scorso anno con la missione Chang'e 4.

La missione Chang'e 5 era partita con il più potente razzo cinese il 23 novembre scorso ed era atterrata sulla Luna il 1. dicembre. Dopo aver raccolto i campioni la capsula era partita dalla Luna il 3 dicembre, in quello che per la Cina era stato il suo primo lancio dalla Luna. Quindi la capsula ha incontrato la sonda madre nell'orbita lunare per consegnare il prezioso carico. Dopo la consegna delle rocce lunari alla sonda destinata a tornare a Terra, la capsula si è schiantata intenzionalmente sulla Luna il 7 dicembre.

Con questi passaggi completati, tutto ciò che restava era riportare i campioni lunari sulla Terra. I funzionari cinesi non hanno rivelato in anticipo l'orario esatto dell'atterraggio, ma durante il tempo previsto per il rientro della sonda sono stati diffusi avvisi pubblici per avvertire i piloti di non sorvolare la zona di recupero della missione. Anche i media statali cinesi non hanno trasmesso in diretta il ritorno della missione sulla Terra, ma hanno iniziato la copertura video solo dopo l'atterraggio della capsula.

Le squadre di recupero hanno raggiunto il modulo di ritorno Chang'e 5 in pochi minuti per iniziare le operazioni di messa in sicurezza della sonda e hanno piantato una bandiera cinese nel terreno innevato della Mongolia Interna dove è atterrata.

Tornare alla home page

SDA